CULTURA - La Notte degli Oscar

Notte degli Oscar 2015, trionfa Birdman di Alejandro González Iñárritu. Statuetta alla costumista italiana Milena Canonero

Miglior regia, miglior film, sceneggiatura e fotografia. A trionfare alla notte degli Oscar 2015 è stato Birdman di Alejandro González Iñárritu. Il film sul percorso di un attore sul viale del tramonto ha vinto 4 statuette, ma è mancata quella a Michael Keaton...

MILANO – Miglior regia, miglior film, sceneggiatura e fotografia. A trionfare alla notte degli Oscar 2015 è stato Birdman di Alejandro González Iñárritu. Il film  sul percorso di un attore sul viale del tramonto ha vinto 4 statuette, ma è mancata quella a Michael Keaton, candidato migliore attore protagonista. Il premio è andato a Eddie Redmayne per la sua notevole interpretazione del fisico affetto da SLA Stephen Hawking, in la Teoria del tutto. Un ‘tocco’ di Italia al teatro Kodak di Hollywood con Milena Canonero che ha vinto Oscar per i costumi con il film The Grand Budapest Hotel.

 

VINCITORI E DELUSI – Sotto le aspettative due dei grandi favoriti, American Sniper e Boyhood. Il film di Richard Linklater, uno di film tratti da libri in lizza per la statuetta, non ha vinto molto. La storia di crescita lunga 12 anni di un ragazzo, dai sei ai 18, è valsa solo l’ampiamente previsto Oscar per la migliore attrice non protagonista, andato a Patricia Arquette. Confermate anche le statuette a Julianne Moore migliore attrice protagonista per il dramma sull’Alzhaimer Still Alice e a J.K. Simmons, migliore non protagonista per Whiplash.

OSCAR ITALIANO – L’onirico film su un ragazzo di portineria in un decadente Hotel di Budapest, scritto e diretto da Wes Anderson, The Grand Budapest Hotel, ha ottenuto quattro statuette, compresa quella a Milena Canonero che ha vinto il suo quarto Oscar per i costumi (gli altri Oscar ottenuti dal film di Anderson sono per la colonna sonora, del francese Alexander Desplat, per il makeup e per la produzione). Sintetica la Canonero nell’accettare l’Oscar: ha ringraziato Wes Anderson, per questo e per i film precedenti con cui hanno collaborato insieme, Life Acquatic e Darjeeling Limited. ‘Sei come un direttore d’orchestra, un compositore, sei la nostra fonte di ispirazione’ ha detto la costumista torinese che non si è presentata in sala stampa per commentare la sua vittoria. Di seguito ecco tutti i vincitori.

   

MIGLIOR FILM: Birdman
MIGLIOR REGIA: Alejandro González Iñárritu
MIGLIOR ATTORE: Eddie Redmayne
MIGLIOR ATTRICE: Julianne Moore
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: J.K. Simmons
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Patricia Arquette
MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Birdman
MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: The Imitation Game
MIGLIOR FILM STRANIERO: Ida (Polonia)
MIGLIOR FILM ANIMAZIONE: Big Hero 6
MIGLIOR FOTOGRAFIA: Birdman
MIGLIOR SCENOGRAFIA: Grand Budapest Hotel
MIGLIOR MONTAGGIO: Whiplash
MIGLIOR COLONNA SONORA: Grand Budapest Hotel
MIGLIOR CANZONE: ‘Glory’ da ‘Selma’
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Interstellar
MIGLIOR SONORO: American Sniper
MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Whiplash
MIGLIOR COSTUMI: Milena Canonero (Grand Budapest Hotel)
MIGLIOR TRUCCO: Grand Budapest Hotel
MIGLIOR DOCUMENTARIO: CitizenFour
MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: Crisis Hotline: Veterans Press 1
MIGLIOR CORTO: The Phone Call
MIGLIOR CORTO D’ANIMAZIONE: FEAST

 

23 febbraio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti