Vera Lynn

Morta Vera Lynn, la voce di speranza della Seconda Guerra Mondiale

E' morta a 103 anni la cantante Vera Lynn. Con il brano "We’ll meet again", citato durante la pandemia dalla regina Elisabetta, regalò una speranza ai soldati al fronte
morta-vera-lynn

È morta a 103 anni Vera Lynn, leggenda della canzone britannica e voce popolarissima al tempo della Seconda guerra mondiale. Tutti la ricordano per il brano “We’ll meet again“, tornato in auge come colonna sonora del Regno anche in questi mesi di pandemia e lockdown. Tanto da essere citato dalla regina Elisabetta stessa come incoraggiamento in un recente messaggio alla nazione. Dame Vera è spirata nella sua casa di Ditchling, in East Sussex, sud dell’Inghilterra, circondata dai suo cari, riferisce la famiglia senza indicare alcuna malattia come causa. La sua ultima apparizione in video era stata per incoraggiare i connazionali a non abbattersi di fronte all’epidemia di Covid-19.

Vera Lynn, la voce della Seconda Guerra Mondiale

Nata Vera Margaret Welch il 20 marzo del 1917 nel sobborgo londinese di East Ham, era figlia di un idraulico. Scoprì il suo talento per il canto in tenera età e iniziò a esibirsi già a 7 anni. A 11 anni abbandonò la scuola per dedicarsi, a tempo pieno, al ballo e al canto. Il suo debutto televisivo avvenne nel 1935, con la Joe Loss Orchestra, prima di approdare in radio. Nello stesso anno, cantò per la prima volta “We’ll Meet Again”, la canzone per incoraggiare i soldati al fronte durante la Seconda Guerra Mondiale. Durante la guerra, Lynn viaggiò per migliaia di chilometri per rallegrare i giovani britannici e non solo, impegnati al fronte. Mentre le città della Gran Bretagna venivano attaccate, le sue canzoni furono ascoltate in milioni di case. Soprannominata the Forces’ Sweetheart, per i concerti organizzati per l’esercito britannico, ebbe successo anche in tempo di pace. Nel 2009, all’età di 92 anni, è diventata l’artista vivente più anziana in cima alla classifica degli album britannici. Nel 1992 ha fondato la Dame Vera Lynn School per aiutare i giovani con disabilità.

© Riproduzione Riservata
Commenti