Via col vento

“Via col vento”, rimosso dalla piattaforma HBO per contenuti razzisti

La decisione di rimuovere "Via col vento" da HBO è arrivata mentre in America continuano le proteste per la morte di George Floyd
via-col-vento-bannato

HBO Max,  la piattaforma di film lanciata a fine maggio negli Stati Uniti, ha rimosso dal suo catalogo “Via col vento”. Uscito nel 1939 e ispirato all’omonimo libro di Margaret Mitchell, il film è ambientato negli Stati Uniti del Sud durante la guerra di Secessione. Il film ha una visione stereotipata dei neri ed è stato rimosso in seguito alle proteste antirazziste nate dopo la morte di George Floyd. In particolare, la decisione è stata presa dopo che John Ridley,sceneggiatore del film 12 anni schiavo, aveva invitato HBO Max a rimuovere “Via col vento” per i suoi stereotipi razzisti.

“Via col vento”, un film dai contenuti razzisti

Un portavoce di HBO Max ha spiegato al sito Variety che Via col vento “è un film del suo tempo. Raffigura alcuni pregiudizi etnici e razziali che erano, disgraziatamente, dati per assodati nella società americana. Queste descrizioni razziste erano sbagliate allora come ora. Abbiamo quindi pensato che mantenere questo titolo senza una spiegazione e una denuncia di quelle descrizioni sarebbe stato irresponsabile”. Il film tornerà disponibile nel catalogo con “una discussione del suo contesto storico e una denuncia di quelle descrizioni”, ha spiegato sempre il portavoce di HBO Max.

© Riproduzione Riservata
Commenti