Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » Before we go, il film che ci spiega cos’è il destino
Film d'amore

Before we go, il film che ci spiega cos’è il destino

Stasera su La 5, alle 21:15, andrà in onda "Before We Go", una bellissima commedia romantica che ci fa riflettere sul valore degli incontri e del destino.

Stasera su La 5, alle 21:15, andrà in onda “Before We Go”. Before We Go è un film del 2014 diretto da Chris Evans, al suo esordio alla regia, e interpretato dallo stesso Evans e Alice Eve. Un film che ci parla degli incontri casuali e del destino. In fondo, quando due sconosciuti si incontrano in una notte a New York, può succedere di tutto no? Brooke e Nick, i due protagonisti, capiranno insieme molti aspetti della loro vita, imparando l’uno dall’altro. Una commedia su cui riflettere molto.

La trama di Before We Go

La storia di ‘Before We Go’ inizia in una stazione ferroviaria, un’ambientazione romantica perfetta. Nick (Chris Evans) suona tranquillamente la tromba, riconosciuto occasionalmente dai passanti. Con l’ora di chiusura alle porte, la folla diventa scarsa e lui comincia a fare i bagagli. Notiamo che Nick è assillato da alcune preoccupazioni. Proprio allora, una ragazza, di nome Brooke (Alice Eve) arriva di corsa, evidentemente in fretta per prendere l’ultimo treno, che perde per un pelo.

Brooke, agitata e in preda al panico per aver perso l’ultimo treno, esce dalla stazione e inizia così, con un contrattempo, una notte piena di sorprese. 

Fuori dalla stazione, ormai arresa, Nick la trova in piedi in un angolo, cercando di riparare il suo telefono. Da buon samaritano qual è, si offre di aiutarla. Lei lo respinge, all’inizio, ma alla sua insistenza, si convince. Inizia così una notte piena di avventure, fortune e sfortune. Non volendo lasciarla avventurarsi da sola in una città sconosciuta di notte, Nick decide di farle compagnia. Tra un chiaroveggente, arte e lunghe chiacchierate, Nick e Brooke riusciranno ad affrontare i loro problemi e a risolverli una volta per tutte. 

Before we go e il destino

Una delle idee più comuni in una storia romantica, propagandata da Hollywood, vede una notte o una giornata passata con un completo sconosciuto. Il concetto di mettere due personaggi totalmente diversi in un ambiente, in cui un certo lasso di tempo detta le loro azioni e quindi i loro sentimenti reciproci, ha funzionato con successo per un gran numero di volte. Before We Go ne è un esempio.

 L’idea di due persone che si sono appena incontrate, ma che non staranno insieme a lungo, conferisce profondità alle emozioni – sia nei personaggi che negli spettatori – e permette al narratore di far emergere qualsiasi sfumatura delle loro personalità. Cosa li porta insieme, cosa li tiene insieme durante il viaggio, quanto sono simili i loro pensieri, quanto sono diversi i loro background, cosa guida i loro viaggi attuali, quali sono le loro destinazioni. I protagonisti guidano e delineano la storia, in balia di un destino chiaro. Inoltre, la natura fugace della loro relazione aggiunge più intimità e significato alle loro azioni e dialoghi. L’orologio che ticchetta sui loro destini incita una risposta più appassionata da parte del pubblico. Proprio come ogni altra cosa, il valore dell’amore aumenta quando gli si mette una data di scadenza. 

Brooke: la ragazza sicura di sé

Before We Go vede due protagonisti: Brook e Nick.

Nel momento in cui Brooke entra sullo schermo, sappiamo che la sua situazione è più critica di quella di Nick. Questo ci dà anche l’idea che sarà la sua urgenza a controllare il flusso principale della storia. Per tutto il film, vediamo frammenti della sua vita, fino a creare un quadro completo. Brooke è una ragazza ambiziosa e brillante. Non sappiamo molto della sua infanzia e nemmeno dei suoi giorni al college, ma sappiamo che è stata abbastanza brava da ottenere il lavoro di un collezionista d’arte a Londra.

Si descrive come “la ragazza che riconosceva l’amore e saltava”. Questa descrizione ci dà l’idea di un tipo di persona che sa esattamente cosa vuole e non esita a rischiare per ottenerlo. Questa è la qualità che ha reso la sua vita così di successo – personalmente e professionalmente. È anche quella che dà valore alle sue relazioni. Forte e amante del rischio, Brooke Dalton sembra aver capito tutto nella sua vita. Ed è proprio per questo che va fuori controllo quando una cosa va storta.

Nick: fragile e spavaldo

Mentre Brooke si presenta come un individuo che ha per lo più capito la vita,  Nick è qualcuno che ha vissuto la maggior parte della sua vita condizionato dagli altri. Egli si fa influenzare molto facilmente sulle scelte e sulle sue volontà. Un esempio? Aveva un amore folle per la musica ma si è orientato verso la medicina. Ora, non lo biasimerei esattamente per questo, perché le persone spesso non scelgono ciò che amano, ma ciò che li aiuta a pagare le bollette. Ma se avesse avuto una forza caratteriale più definita, avrebbe scelto la sua passione. Rispetto a Brooke, perciò, Nick non è assolutamente abituato ad avere le cose sotto controllo e passa la sua vita in balia delle decisioni altrui. In Before We Go, la libertà e l’indipendenza, sono due temi particolarmente importanti. 

© Riproduzione Riservata