il concorso fotogiornalistico più prestigioso

Le foto vincitrici del World Press Photo 2016

Vince lo scatto "della speranza": il neonato migrante che passa sotto il filo spinato
Le foto vincitrici del World Press Photo 2016

MILANO –  Quella 2016 è la 59esima edizione del concorso fotogiornalistico più prestigioso del mondo: il World Press Photo. La giuria, composta da fotografi ed editor, ha dovuto scegliere tra le 85mila immagini ricevute, di 5775 autori diversi. L’altro anno aveva vinto Mads Nissen con il ritratto di una coppia gay in Russia. Quest’anno il concorso ha premiato soprattutto le foto che rappresentavano i drammi del 2015: la guerra e l’esodo dei migranti. Il concorso del World Press Photo prosegue negli anni dal 1955. Quest’anno, 41 fotografi di 21 nazionalità sono stati assegnati in otto categorie.

IL PRIMO POSTO – Un’immagine sgranata in bianco e nero. Un migrante con un bambino sotto un recinto di filo spinato tra Serbia e Ungheria. “Speranza per una nuova vita” è lo scatto che ha vinto il primo premio del World Press Photo Awards. Il 28 agosto dello scorso anno il fotografo australiano Warren Richardson ha fermato per sempre il momento che sanciva il passaggio dei migranti in Ungheria prima del completamento del recinto al confine.

Copyright Warren Richardson

Sergey Ponomarev, per il New York Times, ha vinto il primo premio nella categoria General News (Storie) per “Reporting Europe’s Refugee Crisis”, con l’immagine di un uomo in Tovarnik che tentava di salire su un treno diretto a Zagabria, in Croazia.

 

Copyright Sergey Ponomarev

PREMIATI DUE ITALIANI – Tra i vincitori anche due italiani. Dario Mitidieri ha vinto il terzo premio nella categoria “People” con la foto “Lost Family Portraits” su una famiglia di rifugiati siriani in un campo di accoglienza libanese. Francesco Zizola è invece arrivato secondo nella categoria “Contemporary Issues” con il progetto “In The Same Boat” su un peschereccio di legno che ha attraversato il Mediterraneo dalla Libia all’Italia portando oltre 500 migranti.

 

GUARDA LA GALLERY 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti