La classifica di Artnet

I 300 artisti più ricercati su internet, Banksy più cliccato di Warhol

L’artista e writer inglese Banksy precede il padre della Pop Art Andy Warhol e al maestro della fotografia erotica Nobuyoshi Araki
I 300 artisti più ricercati su internet, Banksy più cliccato di Warhol

MILANO – È uno dei maggiori esponenti della street art, il suo vero nome non è noto, ma una cosa è certa: è l’artista più ricercato su internet secondo la classifica stilata da Artnet. Parliamo dell’artista e writer inglese Banksy, risultato essere, in base ai dati raccolti nel mese di settembre da Artnet, l’artista che ha ricevuto più visite rispetto ai suoi colleghi. Al secondo posto il celebre padre della Pop Art Andy Warhol, terzo il maestro della fotografia erotica Nobuyoshi Araki.

GUERRILLA ART – Le opere di Banksy sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l’etica. La tecnica che preferisce per i suoi lavori di guerrilla art è da sempre lo stencil che, proprio con Banksy, è arrivato a riscuotere un successo sempre maggiore presso street artist di tutto il mondo. Tra gli artisti emergenti più interessanti da seguire, i suoi stencil hanno cominciato ad apparire proprio a Bristol, poi a Londra, in particolare nelle zone a nordest e a seguire nelle maggiori capitali europee, notevolmente non solo sui muri delle strade, ma anche nei posti più impensabili come le gabbie dello zoo di Barcellona.

LEGGI ANCHE: DISMAILAND, IL PARCO DIVERTIMENTI ALTERNATIVO DI BANKSY

IL MAESTRO DELLE ICONE – Al secondo posto il genio indiscusso di Andy Warhol. La sua attività artistica conta tantissime opere, che produceva in serie con l’ausilio dell’impianto serigrafico. Le sue opere più famose sono diventate delle icone: Marilyn Monroe, Mao Tse-Tung, Che Guevara e tante altre. La ripetizione era il suo metodo di successo: su grosse tele riproduceva moltissime volte la stessa immagine alterandone i colori (prevalentemente vivaci e forti). Prendendo immagini pubblicitarie di grandi marchi commerciali (famose le sue bottiglie di Coca Cola) o immagini d’impatto come incidenti stradali o sedie elettriche, riusciva a svuotare di ogni significato le immagini che rappresentava proprio con la ripetizione dell’immagine stessa su vasta scala. La sua arte, che portava gli scaffali di un supermercato all’interno di un museo o di una mostra d’arte, era una provocazione nemmeno troppo velata: secondo uno dei più grandi esponenti della Pop Art l’arte doveva essere “consumata” come un qualsiasi altro prodotto commerciale.

LEGGI ANCHE: LA POP ART E ANDY WARHOL, LE SUE OPERE PIU’ CELEBRI

FOTOGRAFIA EROTICA – Sul gradino più basso del podio il fotografo Nobuyoshi Araki. L’artista è noto per i suoi reportage sull’industria del sesso giapponese. Negli anni ottanta focalizzò la sua attenzione su Kabukichō, storica zona a luci rosse di Shinjuku, un quartiere di Tokyo. Le relative foto, raccolte in Tokyo lucky hole, risalgono al biennio 1983-1985. Ha pubblicato più di 350 libri ed è considerato uno degli artisti più prolifici di sempre. Ha lavorato anche per riviste come Playboy, Déjà-Vu ed Erotic Housewives. È stato più volte arrestato in Giappone, anche se non è mai finito in carcere, con l’accusa di oscenità; anche il direttore di un museo venne arrestato per aver esposto delle sue foto.

Ecco la classifica con le prime 20 posizioni

  1. Banksy
  2. Andy Warhol
  3. Nobuyoshi Araki
  4. Pablo Picasso
  5. Helmut Newton
  6. Jean-Michel Basquiat
  7. Victor Vasarely
  8. Roy Lichtenstein
  9. Michael Dweck
  10. Keith Haring
  11. Andreas Gursky
  12. Fernando Botero
  13. Robert Mapplethorpe
  14. Salvador Dalí
  15. Francesca Woodman
  16. Marc Chagall
  17. Jock Sturges
  18. Joan Miró
  19. Damien Hirst
  20. Gerhard Richter

LEGGI ANCHE: I 10 ARTISTI CONTEMPORANEI PIU’ POPOLARI

© Riproduzione Riservata
Commenti