Lettera di Michela Panese

Lettera di Michela Panese

Cara me stessa,

in questo momento stai affrontando una fase importante della tua vita e lo so cosa stai pensando, quindi smettila di pensare. Smettila di analizzare troppo a fondo ogni situazione. Smettila di lasciare che l’angoscia e l’ansia condizionino ogni tua azione e ti rendano infelice ed insicura.
Vorrei solo farti capire che la vita non è sempre facile, ma questo lo sai già. Però non puoi lasciare che gli ostacoli ti impediscano di vivere, perchè in fondo gli ostacoli sono fatti per essere superati. E per superarli devi essere forte. In realtà sei più forte di quanto credi, è solo che non te ne sei ancora resa conto. Sei una donna meravigliosa, amante dei libri, del balletto classico e di tutto ciò che ha a che fare con la cultura; sei sensibile e riesci ad osservare le cose sotto una prospettiva unica. Hai fatto della musica una delle tue più grandi amiche, riconoscendo una parte di te in ogni canzone.

Non esci di casa senza un libro nella borsa, perchè non si sa mai. Anche se a volte ti spaventa il nuovo o fare nuove esperienze, ami viaggiare e innamorarti di città sconosciute. Hai lasciato parti del tuo cuore in mezza Europa, ma soprattutto in Inghilterra e in Irlanda. E quando ami qualcosa, lo ami per sempre. Il tuo è un amore profondo, perchè tu ami con l’anima, non solo con il cuore. Anche se sei ancora troppo giovane per pensare a cercare l’amore, non smettere mai di essere un’inguaribile romantica, perchè il mondo ha bisogno di persone come te.
Detto questo, smetti di vedere solo i tuoi difetti. Gli altri non li noteranno quando scopriranno quanto sei speciale, perchè tu lo sei davvero.
Voglio invitarti a Vivere, a godere di ogni attimo e di imparare dai tuoi sbagli. Sorridi anche quando ti sembra impossibile e non pensare mai che non vale la pena di vivere questa vita. Abbiamo solo una possibilità su questa terra, non la sprecare.

Ti auguro di riuscire a cogliere il meglio da ogni occasione e di non vedere negli imprevisti dei problemi irrisolvibili. Ricordati anche che hai una famiglia meravigliosa ed un fratello che farebbe l’impossibile per vederti felice.

Ricorda com’eri da bambina, quando studiavi danza classica. Ricorda soprattutto l’emozione prima di salire su un palco o la meraviglia nel guardarsi allo specchio indossando un tutù. Come ti sentivi sicura di te e felice allora…Voglio che tu torni a provare quelle sensazione, voglio vederti serena e felice di essere come sei. Affronta la vita da donna indipendente, che un giorno diventerai, ma non montarti troppo la testa.

Non so se rileggerai mai questa lettera, ma se lo farai spero solo che sarai felice.

Tua per sempre,

Michela

© Riproduzione Riservata
Commenti