Lettera di Jessica Casula

Lettera di Jessica Casula

Ogni notte mi ritrovo a morir di sonno ma a non chiuder occhio. Ogni notte mi ritrovo a lottare con i pensieri che fanno un chiasso incredibile. Ogni notte mi ritrovo a pensare a te, ad ogni battito di ciglia un pensiero diverso, pensieri su te.

Ogni notte mi sembra di poter sentire il tuo odore, ogni notte vorrei abbracciarti stretto a me. Ricordo perfettamente la sensazione che provavo nell’abbracciarti ed a occhi chiusi, con il solo contatto fisico, con un abbraccio potrei riconoscere le forme del tuo corpo, la tua morbidezza.

Ho voglia di avvicinare il mio naso al tuo collo, per sentire l’odore della tua pelle… Ho voglia di prenderti le mani e baciarle, poi passarle sul mio viso. Ho voglia di guardarti negli occhi e dirti ciò che provo ancora per te.

Ho voglia di sorriderti e di farti gli occhi da cerbiatta. Ho voglia di prendere il tuo viso tra le mie mani e baciartelo, baciare le guance, gli occhi, il naso, la tua bocca.

Vorrei poter ricominciare da capo con te…

Io ti amo come Frida amava il suo Diego, incondizionatamente!

Non pretendo più nulla, ti lascio volare ogni volta che vorrai, però lascia che io ti possa ancora amare..

 Jessica Casula

11 ottobre 2015

© Riproduzione Riservata
Commenti