Lettera di Federica-Lucrezia Visentin

Lettera di Federica-Lucrezia Visentin

Cara amica,

vorrei parlare con te, dirti di come sto
in questo primo pomeriggio di pioggia
dove il colore del cielo si ribella allo scorrere dei minuti
e canta una melodia sorda.

Vorrei chiederti di te, di come stai tu
sotto lo stesso cielo,
sola in un´altra stanza.

Ma il colore rimarrà lo stesso
e i minuti passeranno
proprio davanti alla tua finestra.

Federica

© Riproduzione Riservata
Commenti