Lettera di Fabiana Romano

Lettera di Fabiana Romano

Ci sono diversi modi per esprimere le emozioni, per raccontare una storia o per dare un parere. A volte ci accontentiamo delle parole, di voci e gesti. Ci accontentiamo di una canzone per noi stessi o di una pagina già scritta di un libro.

Io scelgo di scrivere. Tu sai cosa significa? Scrivere… ma farlo veramente. Non,gettare lì sul foglio delle parole così a caso. Quello lo si impara da piccoli e tutti sono in grado di farlo.

Allora? Tu sai cosa vuol dire?
Beh, a dire il vero, non lo so e forse non lo sa nessuno. Ma il punto è: siamo in grado di far arrivare qualcosa alle persone? Solo con un foglio bianco ed una mente aperta? Io ci provo, mi son detta.

E così, scrivo alle persone che amo. Alla mia famiglia che voglio ringraziare per tutto ciò che mi ha sempre dato.

Ringrazio il sorriso del mio papà, la mano d’aiuto di mia madre e i consigli dei mie due meravigliosi fratelli.
Ringrazio i miei amici con i loro abbracci, le loro pacche sulla spalla e le loro preziose risate.
Ringrazio i libri sugli scaffali, che molte volte mi hanno tenuto compagnia.

Ringrazio la cultura che mi ha insegnato a vedere qualcosa di più.
Ringrazio l’esperienze, dolorose e non per avermi fatto crescere.

E infine, ringrazio me stessa per aver trovato gli ostacoli e aver imparato a superarli. Per essere caduta ed essersi rialzata. Per aver stampato sul volto sorrisi ed emozioni e qualche volta un velo di tristezza. Perché mi son detta, la vita va vissuta e tu devi imparare a prenderla, così com’è.

Manovrarla, gettarla via qualche volta e cambiarne il percorso. Ma devi saper tornarci. Sempre. TU, devi assaporarla.

© Riproduzione Riservata
Commenti