Lettera di Agnese Monaco

Lettera di Agnese Monaco

Caro amico immaginario ti scrivo,

tu sei il mio confidente, il mio lettore e conoscitore dei miei sentimenti più puri ed intimi.

Sei il foglio che macchio d’inchiostro al vibrare delle mie sensazioni. Sei la salvezza del mio spirito che intriso di te sfoga il mio essere.

Sei la croce e delizia dei palati dei giudicati, mentre sotto esame, trovo il mio operato.

Sei tu che prendi vita propria dalle mie stanche mani. Sei tu che vivi di me, mentre io vivo per te.

Sei tu che nasci da inchiostri deboli e doni forza al mio domani.

Sei tu libro mio che giochi ad essere spogliato tra mani altrui.

Sei tu partorito dal mio spirito e dal cuore a donarmi l’eterno idillio.

© Riproduzione Riservata
Commenti