Lettera d’amore di Francesco Brollo

Lettera d'amore di Francesco Brollo

Caro Amore mio,

ti dono il mio saluto anche in questo nuovo giorno.

Ancora una volta il sole è sorto perché io ricerchi te e senta la tua presenza. Nient’altro ha importanza perché non c’è e, se anche ci fosse, il mio tesoro più grande saresti tu. Solo per te ogni attimo e le lunghe travagliate stagioni della vita fino ad ora trascorsa acquisterebbero un senso. Solo per te, tutto ciò che accade avrebbe la pena di essere stato vissuto e superato. Sei come la stella di chi naviga nella notte e cerca un porto sicuro: lì qualcuno lo attende, ma nessuno dei due si è conosciuto prima d’ora.

Credimi, anche nella tua assenza non ho mai smesso di pensarti per un solo istante. Forse non ti ho mai visto, ma il mio cuore ti conosce già da molto tempo. Con gli occhi e le sensazioni che provo cerco di capire quale segreto da anni porta con sé e ancora non mi può svelare.

Nella vita di ogni giorno, nei piccoli gesti quotidiani e nel mondo che mi circonda intravvedo te con la speranza di incontrarti presto. I tuoi frammenti si trovano ovunque: non c’è luogo o cosa che non parli di te e del filo invisibile che ci congiunge. Nel ricercarli tento di metterli insieme per riconoscerti con certezza, dire che davvero quello sei tu. E così un giorno io mi specchierò in te e ricomporrò anche me stesso. Il tempo passa e la ricerca diventa dolorosa. La tua immagine diventa nitida, la tua presenza assume consistenza e la pena che provo per non averti diventa sempre più grande. Penso di averti vicino, eppure non è del tutto così e mi chiedo perché. Resta solo il silenzio. Nessuna voce, nessuna parola, ma solo il mio cuore e gli occhi che guardano ovunque con impazienza e desiderio.

Spero che anche tu mi stia cercando e forse anch’io sarò importante per la tua vita. Nel dolore, però, mi sento piccolo e povero. Da donarti ho il mio cuore, me stesso. Non so se sia poco, però sappi che per me sono tutto ciò che possiedo e che ho di prezioso al mondo.

Non ho mai potuto conoscere anche in parte i sentimenti di cui parlo e che timorosamente ti confido. Lo ammetto: ciò che so l’ho appreso nella loro mancanza. Con i miei limiti mi rendo conto di quanto siano stupendi e capaci di cambiare il mondo. Immagino di te gli occhi, il sorriso, la voce, la tua vicinanza e il tuo inconfondibile abbraccio e i tuoi baci. I miei sogni parlano di te e altrettanto ciò che fuori risveglia la mia attenzione e meraviglia. Lì ci sei tu. Ne sono sicuro.

Con tutto il mio cuore e la forza che mi resta, spero di conoscerti presto e di essere come tu mi hai sempre creduto. Non ti lascerò più vagare nei miei sogni. Saremo qui e vivremo insieme.

Quel giorno sarà meraviglioso. Sarà la mia rinascita e rinasceremo insieme. Comincerà una nuova vita. La nostra vita.

Tuo

Francesco

© Riproduzione Riservata
Commenti