Lettera alla nonna di Marianna Di Falco

Lettera alla nonna di Marianna Di Falco

Ciao nonna,
per questo giorno speciale ho pensato di dedicarti queste righe, perché voglio che tu sappia quanto sei speciale per me.
Sei una donna con la D maiuscola, sempre in prima linea ad aiutare gli altri e dare consigli. Dai sempre priorità a chi ha bisogno di te, a costo di trascurare te stessa. Nella tua vita hai fatto davvero tanti sacrifici, non ne basterebbe un’altra per elencarli; tutti ti ammirano per quello che sei stata e quello che sei ogni giorno.
Per me sei sempre stata molto più che una nonna, bensì una seconda mamma. Mi hai accudita con affetto e mi hai trasmesso i valori di cui tutt’ora faccio tesoro.
Quanti momenti passati insieme? Tanti, troppi. Ma in questo caso il troppo non stroppia. C’eri quando sono nata,quando mi sono battezzata,quando è spuntato il mio primo dentino,quando ho cominciato a parlare,a camminare. C’eri nei momenti belli e in quelli brutti.
Ti ricordi le lunghe giornate passate ad insegnarmi a cucire i vestiti per le mie bambole?
E la lavagnetta con i gessetti colorati?
Quando facevamo la pasta per la pizza insieme? Io in piedi sulla sedia, con il grembiulino ,tutta infarinata. E tu che mi mostravi come impastare gli ingredient e impugnare il mattarello.
Quando assistevi ai miei saggi di scuola? (non ne perdevi uno!). Ed eri sempre fiera di me.
Le piantine che innaffiavamo insieme?
Questi sono solo pochi di tutti gli attimi che conservo nel cassetto dei ricordi.
Ma, adesso, osserviamo il presente…
Mi sai ascoltare, e soprattutto dare consigli che sono frutto di esperienza e di saggezza. Cerchi sempre di indirizzarmi lungo la retta via, continuando ad essere me stessa, nel bene e nel male. Mi hai insegnato che spesso il mondo è ingiusto, che ci saranno tante persone pronte a giudicarmi e ad ostacolare il mio cammino. Quindi a reagire a testa alta, con dignità e onore, e soprattutto con un bel sorriso stampato sulle labbra.
Quello che voglio dirti in fondo è semplice, forse anche troppo rispetto a ciò che realmente sento nel cuore. È che ti voglio bene, ma non un bene qualunque. Un bene forte, tanto da renderti indispensabile e insostituibile nella mia vita. Da grande vorró essere, per i miei figli e per i miei nipoti, la donna che sei tu. Tanti auguri di buon compleanno nonna, dalla tua prima, non piú tanto piccola, nipotina.

© Riproduzione Riservata
Commenti