Svelata a Londra la nuova opera di Christo

Fino al 9 settembre si può ammirare 'The Mastaba', una piramide galleggiante creata dal famoso artista di land art Christo
The London Mastaba - The London Mastaba, Serpentine Lake, Hyde Park, 2016-18

MILANO – E’ stata svelata a Londra la nuova opera di Christo, ‘The Mastaba’: fino al 9 settembre sulle acque del Serpentine Lake, laghetto del centralissimo Hyde Park, galleggia un tronco di piramide alto 20 metri e composto da 7506 barili di benzina fluorescenti.

Leggi anche Christo, le installazioni più famose

 

Cosa rappresenta ‘The London Mastaba’

L’installazione è la versione londinese di un progetto del 1977 (non ancora messo in atto) che prevede una costruzione simile nel deserto di Abu Dhabi. Il nome dell’opera richiama quello delle piramidi a punta tronca tipiche dell’antica Mesopotamia, dove venivano costruite per essere utilizzate come tombe. Christo ha scelto di utilizzare barili dai colori accesi – rosa, viola e rossi – per creare un contrasto con il tema della morte, solitamente associato a queste costruzioni nell’antichità. L’installazione pesa 600 tonnellate e ha richiesto più di due mesi di lavoro di ingegneri e operai per essere completata.

 

Un’altra opera dopo ‘The floating Piers’

Già due anni fa Christo si era cimentato con un’opera galleggiante, e proprio in Italia: durante l’estate 2016 nel corso di 16 giorni più di un milione di persone visitarono, o meglio fecero una vera e propria passeggiata, sugli oltre cinque chilometri di passerelle arancione sul lago d’Iseo che davano la sensazione di camminare sull’acqua.  ‘The floating Piers’ detiene tutt’oggi il record di evento artistico di maggior successo di pubblico nella storia italiana.

The London Mastaba: Installation from Christo and Jeanne-Claude on Vimeo.

 

Chi è Christo

Bulgaro classe 1935, ancora ragazzo Christo decise di abbandonare il suo cognome Yavachev e iniziare a girare l’Europa con le sue opere d’arte. Nel 1958 conosce a Parigi la moglie marocchina Jeanne Claude Denat de Guillebon, con la quale stringerà un sodalizio artistico durato sino al 2009, anno della scomparsa di Jeanne. La coppia Christo e Jeanne-Claude è stata una dei maggiori rappresentanti mondiali della land art, un genere artistico che prevede l’intervento diretto sul paesaggio per modificarlo, nel loro caso in maniera provvisoria. Sono noti soprattutto per le opere realizzate con il tessuto, ‘imballando’ monumenti (famoso l’impacchettamento del Parlamento tedesco nel 1995) o stendendo lunghi teli in luoghi naturali: insieme hanno creato alcune delle opere più spettacolari del XX e del XXI secolo, gioiose e totalmente gratuite per i visitatori. Infatti anche ‘The London Mastaba’ non richiede l’acquisto di un biglietto, ed anzi con la sua grandezza è un’opera che tutti possono ammirare durante una semplice passeggiata nel parco.

Leggi anche Christo a Iseo, “The Floating Piers” chiusa per manutenzione

© Riproduzione Riservata