Cremart

Storia del barista che trasforma le tazzine di caffè in opere d’arte

Il giovane coreano Lee Kang Bin realizza dei "cappuccini d'artista" ricreando delle vere e proprie opere d'arte ispirate ai grandi classici dell'arte o a personaggi iconici
Storia del barista che trasforma le tazzine di caffè in opere d'arte

MILANO – Coloro che non possono fare a meno di prendere il caffè al bar la mattina, apprezzano sicuramente il barista che crea qualche virtuosismo estetico, come ad esempio il ricreare la forma di un cuore o uno smile. C’è chi però è andato oltre, ricreando delle vere e proprie opere d’arte ispirate ai grandi classici dell’arte o a personaggi iconici.

 

Un post condiviso da 이강빈 (@leekangbin91) in data:

L’artista, perché è giusto definirlo così, si chiama Lee Kang Bin, un 26enne della Corea del Sud. Il giovane crea i suoi “cappuccini d’artista” e posta i suoi lavori “da banco” sul proprio o profilo Instagram .

 

Un post condiviso da 이강빈 (@leekangbin91) in data:

Dalla “Notte Stellata” di Vincent Van Gogh ai personaggi della Disney, passando per SuperMario, Lee Kang Bin utilizza la tecnica chiamata “cremart” per dare vita ad i suoi cappuccini d’artista. Capolavori che è quasi un peccato consumare, ma che rimangono nella gallery del profilo Instagram di leekangbin91 che ogni giorno si arricchisce di nuove creatività ed opere.

 

 

 

Un post condiviso da 이강빈 (@leekangbin91) in data:

LEGGI ANCHE: Quando la cultura pop incontra l’arte di Vincent Van Gogh

© Riproduzione Riservata
Commenti