Stonehenge

Stonehenge, scoperto antichissimo anello di monoliti vicino al luogo sacro

A pochi giorni dal solstizio d'estate, ecco che da uno dei siti più antichi e affascinanti al mondo arriva una notizia straordinaria
stonehenge

A pochi giorni dal solstizio d’estate di Stonehenge, ecco che da uno dei siti più antichi e affascinanti al mondo arriva una notizia straordinaria. Un gigantesco anello di monoliti risalente a oltre 4.000 anni fa è stato scoperto vicino allo storico sito di Stonehenge, in Gran Bretagna. Gli scavi hanno portato alla luce un’area di circa due chilometri, formata da massi monumentali di 10 metri di diametro e di 5 metri di larghezza, a tre chilometri da Stonenhenge. A riportarlo è la Bbc.

Una scoperta straordinaria

Secondo gli archeologi delle università di St Andrews, Birmingham, Warwick, Glasgow e dell’università del Galles Trinity Saint David, che hanno lavorato al progetto, il sito è di epoca neolitica ed era collegato allo storico luogo sacro. “Il telerilevamento e un attento campionamento ci stanno dando una visione del passato che mostra una società ancor più complessa di quanto potevamo immaginare”, ha detto il professor Richard Bates della St Andrews’ School of Earth and Environmental Sciences. “Pratiche chiaramente sofisticate ci dimostrano che le persone del tempo erano in sintonia con gli eventi naturali in un modo che nel mondo moderno possiamo a malapena concepite”. 

Il mistero di Stonehenge

Stonehenge è un sito preistorico di almeno 5.000 anni fa e gli archeologi sostengono che sia stato costruito nel corso di un millennio e mezzo. Oltre al significato di questo luogo, anche le pietre stesse che compongono la struttura sono avvolte dal mistero. Sembrerebbe infatti che le pietre non siano locali e che anzi provengano da una cava a 30 km di distanza. Perché è stato costruito? Come si sono trasportate le pietre? Perché si è sviluppato nel corso dei secoli?

© Riproduzione Riservata
Commenti