Richiesto il risarcimento dei biglietti per la mostra di Modigliani

Dopo la scoperta della non autenticità dei 21 quadri di Modigliani esposti a Genova dal 16 marzo al 16 luglio, ecco come potrebbero essere risarciti i visitatori

MILANO – Sono 98.000 gli spettatori che hanno richiesto il risarcimento del biglietto della mostra di Modigliani. Gli appassionati del pittore, convinti di poter assistere all’esposizione dei quadri del celebre artista, in realtà si sono trovati davanti a opere non autentiche. La perizia di Isabella Quattrocchi aveva infatti affermato che le opere, che sono state esposte al Palazzo Ducale di Genova dal 16 marzo al 16 luglio dello scorso anno, sono completamente false. I quadri derivano soprattutto da collezioni private, appartenenti la maggior parte a Joseph Guttmann, un collezionista americano.

 

Leggi ancheI quadri di Modigliani esposti a Genova sono dei falsi

Il risarcimento

I rappresentanti di Assoutenti e della Casa del Consumatore hanno stabilito con il direttore della Fondazione Palazzo Ducale un percorso comune per aiutare i visitatori ad ottenere il risarcimento. Il costo dei biglietti dovrà essere risarcito da Mondo Mostre Skira, dal momento che ha organizzato la mostra. La società, però, fa sapere che i risarcimenti saranno versati solamente dopo che verrà sentenziata definitivamente la non autenticità delle tele. Per aiutare i visitatori è stato creato un numero verde 800199633 con lo scopo di aiutare e rispondere alle richieste dei visitatori; altrimenti è possibile chiedere informazioni scrivendo all’indirizzo email [email protected]

© Riproduzione Riservata