dopo 36 anni

Riapre l’Antiquarium di Pompei

Agli Scavi di Pompei parte la mostra intitolata "Per Grazia Ricevuta". Un viaggio nel passato, grazie ai reperti rinvenuti
Antiquarium Pompei

MILANO – Agli Scavi di Pompei parte la mostra intitolata “Per Grazia Ricevuta”. Un viaggio nel passato, grazie ai reperti dagli scavi pompeiani a rivelare quello che c’è da sapere sulla civiltà. Una prospettiva interessante che pone un confronto ritrovato con la tradizione grazie all’apertura dell’Antiquarium di Pompei mentre l’esposizione permanente “Sacra Pompeiana” è dedicata ai luoghi di culto della Pompei pre-romana.

L’ANTIQUARIUM – L’Antiquarium pompeiano è un museo archeologico, sito a Pompei, che raccoglie alcuni dei reperti provenienti dagli scavi archeologici dell’omonima città antica, seppellita nel 79 dall’eruzione del Vesuvio insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplontis. L’Antiquarium fu fondato nel 1861 ma venne distrutto dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale: ricostruito nel 1948 secondo moderni criteri museografici, in modo da offrire un quadro il più possibile completo della storia della città, anche se fu privato dei calchi. Dopo 36 anni – e tanta attesa – torna ad essere un centro vitale con la relativa riapertura al pubblico.

PER GRAZIA RICEVUTA – Ex voto, statuine, altari, fregi fanno parte della mostra dedicata ai reperti archeologici più significativi del periodo pompeiano allestite all’interno dell’Antiquarium. La mostra temporanea “Per grazia ricevuta inaugura” la riapertura dell’Antiquarium. La devozione religiosa a Pompei antica e moderna” sono state allestite nell’Antiquarium. È Afrodite, dea della bellezza e la fertilità, la cui statua è stata rinvenuta in un tempio extraurbano, ad accogliere i visitatori della mostraper un buon auspicio.

© Riproduzione Riservata
Commenti