Il riciclo nell'arte

RE.USE, a Treviso apre la mostra sul tema del riuso nell’arte

Dal Dada a oggi, a Treviso arriva la mostra "RE.USE", l'esposizione che esplora il tema del riciclo di oggetti nell'arte contemporanea
RE.USE, a Treviso apre la mostra sul tema del riuso nell'arte

MILANO – Cos’hanno in comune Marcel Duchamp, Damien Hirst, Christo, Rotella, Piero Manzoni, Michelangelo Pistoletto, Alberto Burri e Tony Cragg? Già dal titolo della mostra,  RE.USE. Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea si può intuire la chiave di lettura: attraverso 87 opere di 58 grandi artisti nazionali ed internazionali la mostra esplora il grande tema ambientale del secolo negli ultimi anni, il riciclo e riutilizzo dei materiali.

Gli artisti

RE.USE si propone di documentare il fil rouge che unisce l’arte agli oggetti d’uso comune e agli scarti lungo il corso dell’arte del Novecento. Saranno tre le sezioni della mostra, la prima dedicata ad artisti come Marcel Duchamp (1887-1968), Man Ray (1980 – 1976), Alberto Burri (1915-1995) e Piero Manzoni (1933-1963), senza i quali la distanza tra il museo e il mondo degli oggetti industriali e comuni, sarebbe rimasta inalterata. La seconda invece affronta il periodo del Nuovo Realismo francese degli anni Sessanta, attraverso le opere di Mimmo Rotella e (1918-2006) e dei celebri Spoerri (1930), Arman (1928-2005), César (1921-1998), Jean Tinguely (1925-1991). L’ultima sezione, infine, arriva a toccare i giorni nostri grazie al contributi di artisti come Michelangelo Pistoletto (1933) e Damien Hirst (1965), che a partire dagli anni Ottanta hanno dato un contributo iconico al mondo dell’arte, aggiornando  la lezione delle avanguardie storiche del Futurismo e del Dadaismo. Nel 1999 si arriva a una vera e propria rappresentazione della moderna coscienza ecologica, con l’opera “Regina” realizzata da Enrica Borghi: una grande figura femminile, nobile, interamente realizzata con bottiglie di plastica da riciclare.

La mostra in città

L’esposizione, curata da Valerio Dehò, visitabile dal 27 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019, sarà dislocata in tre diversi spazi espositivi della città di Treviso, di cui due sedi museali, quali il Museo di Santa Caterina e il Museo Casa Robegan, e una privata, il piano Nobile di Ca’ dei Ricchi. RE.USE è un progetto ideato dall’Associazione TRA Treviso Ricerca Arte, realizzato in coorganizzazione con il Comune di Treviso e con la collaborazione dei Musei Civici di Treviso ed è inoltre patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dalla Regione Veneto.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti