Sei qui: Home » Arte » Museum of the Moon, nuotare sotto la luna in una piscina
Nuotare sotto la luna

Museum of the Moon, nuotare sotto la luna in una piscina

Immaginatevi di nuotare sotto una gigantesca luna: fino al 23 giugno si può a Milano grazie all'istallazione di Luke Jerram

MILANO – L’estate è sempre più vicina e la nostra voglia di immergerci e sguazzare nell’acqua, senza pensieri, lontano dalla scrivania dell’ufficio e dallo smartphone è giorno dopo giorno più forte. Ed ecco che a Milano, nella piscina Cozzi, è apparsa una bellissima luna che lascia tutti a bocca aperta: si tratta di Museum of the Moon, l’istallazione dell’artista Luke Jerram, che consiste in una gigantesca luna sospesa sull’acqua della piscina. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico da oggi fino 23 giugno e durante questi nove giorni sarà possibile nuotare ammirando la bellissima luna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Fly me to the moon ?? The moon has landed at Ely Cathedral! The Science Festival runs until the 9th June and is packed full of incredible talks, fascinating insights and inspirational exhibitions ?Instagram: james_billings #MuseumOfTheMoon #ElyCathedral #elysciencefestival #art #cathedral #visitcambridge #visitcambridgeandbeyond #cbgtown #cambridgelittlegems #cambridge #omgb #visitengland #visitbritain #ukpotd #lovegreatbritain #exploreengland #prettylittletrips #thisprettyengland #pathport #mybritainwithlove #igerscambridge #cambridgeshire #lovecambridge #cambridgeuniversity #cambridgeuk #greatdaysout #mymicrogap

Un post condiviso da Visit Cambridge and Beyond (@visitcambridgeofficial) in data:

 Nuotare al chiaro di luna

A Milano non c’è il mare e quindi non è possibile fare il bagno al chiaro di luna, ammirando le stelle, ma da oggi fino al 23 giugno potrete nuotare e bearvi nella piscina Cozzi in viale Tunisia sotto una bellissima e gigantesca luna. Museum of the Moon è l’istallazione dell’artista inglese Luke Jerram che sta facendo il giro di musei, piazze, parchi di tutto il mondo: dopo essere stata esposta nel museo di scienze naturali di Houston (USA), a Lille in Francia, a Boston, al Museo di Storia naturale di Londra e a Singapore, giunge a Milano, appunto alla piscina Cozzi in viale Tunisia, che è anche la sede della Federazione Italiana Nuoto.
Dal diametro di 7 metri, la luna è stata realizzata grazia alle immagini fedeli della luna scattate dalla NASA: in questo modo l’istallazione riproduce la luna in scala 1:500.000.

Nel corso della storia la luna ha ispirato artisti, poeti, scienziati, scrittori e musicisti di tutto il mondo. Diverse culture affondano le proprie radici nei rapporti storici, scientifici e religiosi con la luna

Il significato della luna

La luna ha sempre ispirato l’umanità, agendo come uno “specchio culturale” per la società, riflettendo le idee e le credenze di tutte le persone nel mondo. Nel corso dei secoli, la luna è stata interpretata al tempo stesso come un dio e un pianeta. È stato strumento per misurare il tempo, come un calendario e una risorsa per orientare le navigazioni notturne. Attraverso la sua storia, la luna ha ispirato artisti, poeti, scienziati, scrittori e musicisti in tutto il mondo. L’eterea luce blu di una luna piena, o il lato oscuro e misterioso della luna hanno evocato passione ed esplorazione. Differenti culture hanno i loro propri storici, culturali, scientifici e religiosi legami con la luna. E ancora adesso, nonostante queste differenze, la luna ci unisce tutti.

Il Museum of the Moon ci permette di osservare e contemplare somiglianze e differenze in tutto il mondo. A seconda di dove l’opera è presentata – cattedrali, depositi, luoghi pubblici, musei di arte o di scienze naturali – il suo significato e la sua interpretazione mutano di senso

 

© Riproduzione Riservata