Leonardo da Vinci, ad Arezzo i modelli dei progetti tecnologici vinciani

Ad Arezzo fino al 24 febbraio 2020, ecco arrivare in mostra per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci i modelli dei progetti tecnologici vinciani
Leonardo da Vinci, ad Arezzo i modelli dei progetti tecnologici vinciani

MILANO – Leonardo da Vinci si sa, era una genio. Aveva una mente eclettica e grazie a ciò riuscì a cimentarsi dall’arte alla scienza creando progetti stupefacenti e impensabili per l’epoca. Uno di questi è il famoso leone meccanico il cui modello riprodotto, insieme a tanti altri, è in esposizione in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo, ad Arezzo presso il Museo Civico di Sansepolcro nella mostra “Leonardo da Vinci: Visions. Le sfide tecnologiche del genio universale” visibile fino al 24 febbraio 2020.

Un regalo a Francesco I

Artista, scienziato, ingegnere e chi più ne ha più ne metta, Leonardo è stato veramente un genio eclettico. Tra le numerose opere e realizzazioni che il maestro vinciano ha concepito, è da ricordare lo spettacolare Leone meccanico che tanto stupì e impressionò Enrico IV, re di Francia, e la sua dama Maria de’Medici, esibito in onore del banchetto nuziale; un episodio, questo, raccontato dallo scrittore Michelangelo Buonarroti il Giovane, pronipote del grande artista Michelangelo Buonarroti. La belva leonardesca, prima ancora di essere esibita di fonte ai reali Enrico e Maria, venne realizzata nel 1515 (4 prima della morte di Leonardo) in occasione dell’arrivo a Lione del re Francesco I. Come ci racconta il grande storico dell’arte Giorgio Vasari, a Leonardo da Vinci era stato richiesto per l’occasione di realizzare qualcosa di veramente spettacolare ed il risultato fu proprio questo leone meccanico, animale simbolo della Francia. Secondo gli studi il leone faceva 7 passi, muoveva la testa e la coda, spalancava la bocca, poi si metteva in piedi sulle due zampe posteriori ed infine apriva il petto facendo uscire dei gigli, fiore simbolo della monarchia. Ed ora proprio il modello di questo automa del ‘500 è esposto al Museo Civico di Sansepolcro ad Arezzo nella mostra “Leonardo da Vinci: Visions. Le sfide tecnologiche del genio universale” visibile fino al 24 febbraio 2020.

I sogni

La mostra, omaggio al grande genio in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo, invita i visitatori a esplorare alcuni ambiziosi progetti di Leonardo, che ben illustrano la sua attitudine a cimentarsi con temi di inaudita complessità. Il volo, il conferire movimento a oggetti inanimati come il carro semovente e il leone meccanico, il progetto della più grande statua equestre mai realizzata: sogni che fanno parte della storia dell’umanità da tempi remoti e prendono forma nei suoi disegni e nelle macchine da lui ideate. La mostra è un contributo alla conoscenza della genialità e della tenacia con cui Leonardo affrontava le più audaci sfide tecnologiche e artistiche.

© Riproduzione Riservata