Le 5 mostre dell'estate secondo Sgarbi

Le 5 mostre da visitare assolutamente quest’estate segnalate da Vittorio Sgarbi

Ieri abbiamo intervistato Vittorio Sgarbi in merito alla sua nomina di Ambasciatore alle Arti per Expo2015. Tra polemiche e grandi verità, Sgarbi ci ha anche consigliato le 5 mostre da vedere quest’estate...

MILANO – Ieri abbiamo intervistato Vittorio Sgarbi in merito alla sua nomina di Ambasciatore alle Arti per Expo2015 e gli abbiamo chiesto un parere sulla situazione di Milano dal punto di vista artistico. Tra polemiche e grandi verità, Sgarbi ci ha anche consigliato le 5 mostre da vedere quest’estate, dalla Sicilia al Veneto. Eccole, illustrate da lui in prima persona.

Quest’estate tra le rassegne artistiche da visitare consiglio prima di tutto “Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice” che riunisce la più importante produzione artistica siciliana mai vista prima d’ora in un unico luogo, che tra l’altro è molto particolare, poiché si tratta dell’Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica;

Poi “Da Giotto a Gentile”, una mostra che indaga la pittura e la scultura italiana tra Due e Trecento, e che mette sotto i riflettori le opere di due grandi Maestri come appunto Giotto e Gentile, che ritorna dopo tanto tempo nella sua città, Fabriano;

La mostra dedicata a Paolo Veronese presso il Palazzo della Gran Guardia a Verona; una grande retrospettiva sul genio dell’artista rinascimentale, che negli anni centrali della propria carriera, lavorò a stretto contatto con Tiziano Vecellio e Jacopo Tintoretto.

La mostra su Dosso Dossi al Castello del Buonconsiglio di Trento; uno straordinario percorso nella vita di questo eccentrico pittore del Rinascimento attraverso le sue opere più famose, commisionategli dai potenti del tempo che dialogano con gli affreschi del Castello.

E infine, le tre mostre del Premio Pio Alferano 2014 a Castellabate (SA): ‘Murat è vivo’ dedicata a Gioacchino Murat che con la sua celebre frase ‘Qui non si muore’ consacrò Castellabate a città eterna; ‘Artisti per Noto’ che espone una selezione di opere di alcuni dei maestri che hanno operato nel grande cantiere della Cattedrale di Noto, in seguito al crollo subito nel 1996 e la personale di Jacopo Scassellati, giovane artista di origini sarde che presenta ‘In Hoc Signo’.

2 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti