Sei qui: Home » Arte » Jacques-Louis David, il pittore rivoluzionario

Jacques-Louis David, il pittore rivoluzionario

Il 29 dicembre del 1825 si spegneva Jacques-Louis David, l'artista che introdusse lo stile neoclassico in Francia divenendo il punto di riferimento artistico dal periodo della Rivoluzione alla caduta di Napoleone.

I quadri  di Jacques-Louis David sono famosi in tutto il mondo. Le sue tele ricordano il glorioso periodo della Rivoluzione francese e l’avvento di Bonaparte. Passato dal Rococò al Neoclassicismo, ha rivoluzionato la pittura francese testimoniando in modo diretto un periodo di grandi cambiamenti. Il 29 dicembre del 1825 si spegneva a Bruxelles il pittore della Rivoluzione francese, Jacques-Louis David. Lo ricordiamo ripercorrendo i tratti salienti della sua vita e ammirando alcune fra le sue opere più famose.

 

800px Jacques Louis David 007
Napoleone I attraversa il Passo del San Bernardo (1801)

 

La vita

Jacques-Louis David nacque a Parigi il 30 agosto del 1748 da una famiglia piccolo borghese. Fu un grande pittore e politico francese, profondamente legato alla Rivoluzione e ai valori napoleonici. Partito da basi tradizionali, il giovane David trascorse i suoi anni di apprendistato presso il pittore tardo-rococò Vien. In seguito, si trasferì a Roma in quanto vincitore del Prix de Rome. David visse 5 anni nella città eterna, studiando dall’arte antica al Rinascimento fino alle teorie artistiche di Winckelmann. Tornato in patria, partecipò attivamente alla Rivoluzione Francese e durante il periodo napoleonico si cimentò in quadri storici e contemporanei che hanno fatto la storia dell’arte. Jacques-Louis David si spense a Bruxelles, il 29 dicembre del 1825.

 

800px Death of Marat by David
Marat assassinato, 1793, Bruxelles, Musées des Beaux-Arts

 

 

L’esilio di Jacques-Louis David

Dopo la Restaurazione, Jacques-Louis David si condannò all’auto esilio a causa del suo passato rivoluzionario e bonapartista. Dopo la disfatta di Waterloo, affidò il suo atelier a Gros, mise in salvo alcune delle sue opere, mise al sicuro le sue Sabine, l’Incoronazione, la Distribuzione delle aquile e il Leonida, e si rifugiò prima in Svizzera e poi a Roma. David concluse la sua vita a Bruxelles dedicandosi alla pittura di soggetti mitologici.

Jacques Louis David Oath of the Horatii
Il giuramento degli Orazi, 1785, Parigi, Louvre

I quadri di Jacques-Louis David

Nella pittura di David si scorgono tutte le esperienze dell’artista francese, dalla formazione sino all’età più matura. Raffinata, elegante, con forti rimandi alla classicità e una meticolosa attenzione ai dettagli, la pittura di Jacques-Louis David è l’emblema del Neoclassicismo francese. Ma è in particolare dopo il viaggio in Italia che il pittore sviluppa il suo stile distintivo, che si rifà ai canoni di perfezione dell’antichità. Del suo cambiamento stilistico avvenuto grazie al periodo romano, David affermò:

“Feci un’operazione di cataratta: compresi che non potevo migliorare la mia maniera, il cui principio era falso, e che dovevo separarmi da tutto ciò che in precedenza avevo creduto essere il bello e il vero”

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento