Henri Matisse e il teatro, la mostra ad Aosta

Fino al 14 ottobre il Forte di Bard di Aosta ospita la mostra "Henri Matisse. Sulla scena dell’arte", un'esposizione curata da Markus Müller
Henri Matisse e il teatro, la mostra ad Aosta

MILANO – Fino al 14 ottobre il Forte di Bard di Aosta ospita la mostra “Henri Matisse. Sulla scena dell’arte“, un’esposizione curata da Markus Müller, direttore del Kunstmuseum Pablo Picasso di Münster, in cui si esplorano il rapporto di Matisse con il teatro e la sua produzione di opere legate alla drammaturgia.

 

Una mostra in 4 parti

L’esposizione include oltre 90 opere realizzate in un arco temporale di 35 anni, dal 1919 fino alla morte dell’artista, avvenuta nel 1954. Si tratta principalmente della cosiddetta période Niçoise: Matisse, infatti, nel 1917 scelse Nizza come luogo principale della sua creazione artistica. La mostra è divisa in 4 parti: Costumi di scena; Matisse e le sue modelle; Le odalische; Jazz. Una selezione di opere illustra il rapporto tra l’artista e le sue modelle, “attrici” della sua arte, mentre l’esposizione di oggetti, collezionati dall’artista dà conto dell’interesse di Matisse per il decorativismo di influenza orientaleggiante. Negli anni Quaranta, infine, Matisse sviluppa la tecnica dei “papiers découpés”, di cui le opere della serie “Jazz” sono la testimonianza più importante.

Leggi anche Le mostre estive appena inaugurate in Italia da non perdere

 

Da dove arrivano le opere?

I capolavori – tra tele, disegni e opere grafiche – provengono dal Kunstmuseum Pablo Picasso di Münster che possiede nella sua collezione permanente anche la più ampia raccolta di opere di Matisse in Germania. Oltre al museo di Münster, figurano tra i prestatori gli stessi eredi di Matisse, il Musée Matisse di Nizza, che ha concesso in prestito oggetti della collezione privata dell’artista, come fonti di ispirazione e testimonianza dei suoi viaggi, il Musée Matisse di Le Cateau – Cambrésis, città natale di Matisse, i Ballets di Monte – Carlo e la Collection Lambert di Avignone.

Leggi anche Le mostre estive da non perdere che potete già visitare

Chi è Henri Matisse?

Henri Matisse è considerato uno dei grandi maestri dell’arte del Novecento, eclettico e sperimentatore, amico e rivale di Pablo Picasso. Nato a Cateau – Cambrésis nel 1869, abbandona ben presto gli studi di legge e una carriera di
futuro avvocato per dedicarsi alla pittura. Frequenta a Parigi l’atelier di Gustave Moreau, ma guardando alle opere di Paul Cézanne, soprattutto nel trattamento del colore, che diventerà il fine stesso della creazione dell’immagine.
Nel 1905, al Salon d’Automne di Parigi, solleva uno scandalo presentando, insieme a Marquet, de Vlaminck, Derain e Van Dongen, alcune tele dai colori puri e violenti, stesi uniformementesulla tela. Il critico Louis Vauxcelles conia per
questi artisti il termine fauves, presto adottato dal gruppo in segno di sfida. La sua attività espositiva è in continua crescita e le sue opere incontrano un grande interesse da parte dell’intera comunità artistica.
© Riproduzione Riservata