Sei qui: Home » Arte » Giornata Nazionale del Paesaggio, cinque opere d’arte per celebrarla
La ricorrenza

Giornata Nazionale del Paesaggio, cinque opere d’arte per celebrarla

5 dipinti paesaggistici di fama internazionale per la giornata nazionale che celebra la cultura del paesaggio in Italia

Il 14 Marzo si celebra in Italia la Giornata Nazionale del Paesaggio, istituita nel 2016 con l’intento di promuovere la cultura del paesaggio in tutte le sue forme e a sensibilizzare i cittadini alla sua salvaguardia.

La giornata Nazionale del Paesaggio e il Premio del Paesaggio 2021

In occasione della giornata sarà conferito anche il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento attribuito dal Ministero agli attuatori di buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali. Il Premio è conferito ogni due anni al progetto che costituisce la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. Per celebrare questa giornata vi proponiamo di seguito cinque opere importanti d’arte.

  1. Il bacino di San Marco verso Ovest – Canaletto

In questo dipinto la bravura dell’artista nell’utilizzo della camera ottica moltiplica i punti di vista, offrendo così un’incredibile ampiezza visiva e monumentalità. Si tratta della veduta panoramica del bacino di San Marco, dal campanile della basilica con la Biblioteca Marciana a sinistra, fino alla Giudecca a destra. Lo spazio e la luce di quest’opera, insieme alla raffinatezza dei dettagli, la rendono una delle più belle dell’artista.

  1. Roma, dal Monte Aventino – William Turner

Il dipinto rappresenta Roma all’alba e Turner, con la sua maestria, è in grado di catturare le prime luci del giorno in maniera quasi surreale. I raggi del sole non solo iniziano ad illuminare la città, ma dissolvono anche la nebbia formatasi dal Tevere. La luce dorata sta anche ad indicare la rinascita simbolica di Roma dopo l’oppressione di Napoleone Bonaparte.

landscape-photgrapher-of-the-year

Le 101 foto che ritraggono i paesaggi più spettacolari del pianeta

Alla sua sesta edizione, il concorso “Landscape Photographer of the year” premia ogni anno le foto più belle scattate al paesaggio: dalle aurore boreali nei cieli d’Islanda ai laghi salati nelle Antille olandesi

  1. Marina a Saintes-Maries-de-la-Mer – Vincent Van Gogh

Le grandi pennellate che creano questo spettacolare paesaggio marittimo rappresentano alla perfezione il movimento delle onde e la travolgente sensazione che l’artista deve aver provato creando il quadro. Di quest’opera Van Gogh scrisse al fratello affermando che il mare aveva i colori di uno sgombro, cioè cangianti. Infatti, troviamo pennellate di svariate tonalità, dal blu all’arancione al viola per rendere quel particolare riflesso.

  1. La raffigurazione della primavera – Giovanni Segantini

L’opera rappresenta una contadina che accompagna due cavalli da tiro immersa in un verde prato di montagna, incorniciato da due file di cime innevate. Il cielo azzurro e terso è incorniciato da leggere nuvole bianche orizzontali. Il dipinto celebra appunto la primavera come momento di rinascita e ritorno alla vita.

  1. Autunno ad Argenteuil – Claude Monet

Un’opera vibrante quella di Monet, sia per i colori che per l’effetto del pennello sulla tela. L’omogeneità del cielo è creata da pennellate più sottili, mentre il fogliame, così realistico, è dato un uso del colore più corposo e quasi ruvido. È proprio questa differente stesura del colore a rendere gli effetti spaziali. La luce è straordinariamente verosimile e crea l’effetto dorato sulle foglie dai colori caldi, tipico dei pomeriggi autunnali.

 

© Riproduzione Riservata