Aste da record

Fontana, collezionista di record all’asta

Si è conclusa ieri sera l’asta da Christie’s, a New York, che ha stabilito un nuovo record per Fontana e il suo “Concetto Spaziale, La Fine di Dio” del 1964 che è stato venduto a 29.173.000 dollari.
Fontana, collezionista di record all’asta

MILANO – Sempre più su. Questo sembra essere il motto che in questo periodo si addice all’arte di Lucio Fontana. Le sue opere conquistano una fetta sempre maggiore di pubblico e di collezionisti e le prove sono concrete e tangibili: ieri sera, durante un’asta tenutasi da Christie’s, a New York, il suo “Concetto Spaziale, La fine di Dio” del 1964 è stato venduto a 29.173.000 dollari (27,123 milioni di euro).

L’OPERA E “LA FINE DI DIO” – Il “Concetto Spaziale la Fine di Dio”, su fondo giallo, del 1964, veduto ieri, riporta subito alla mente l’opera battuta all’asta il 15 ottobre scorso da Sotheby’s a Londra, e non c’è da meravigliarsi. Fa parte infatti di una serie di realizzazioni pittoriche, tutte su telai ovali della stessa dimensione, che si distinguono per le costellazioni di “buchi” e/o squarci e/o graffiti. Questa serie di lavori è chiamata “La fine di Dio” dallo stesso Fontana che così le spiega a Carlo Cisventi, in un’intervista del 1963: “Per me significano l’infinito, la cosa inconcepibile, la fine della figurazione, il principio del nulla”.

LEGGI ANCHE: Nuovo record mondiale per Fontana, 21,7 milioni di euro

L’ARTE ITALIANA CONQUISTA IL MONDO – Il mese scorso Lucio Fontana realizza il record mondiale di un’opera d’arte italiana battuta all’asta con “Concetto Spaziale, La Fine di Dio” del 1963. Ieri Modigliani, con il suo “Nu’ Couché”, ha conquistato una posizione di spicco tra le opere più quotare del mondo: diventa infatti la seconda opera più cara mai venduta all’asta, solo dopo “Le donne di Algeri di Picasso”(179 milioni di dollari). Ma questi dati sono in continuo cambiamento. Oggi la notizia del nuovo record di Fontana. L’arte italiana, insomma, affascina il mondo!

LEGGI ANCHE: Asta record per Modigliani a New York

© Riproduzione Riservata
Commenti