Biennale di Venezia

Biennale di Venezia, rinviata Teatro e Danza, confermata Mostra Cinema

La Biennale di Venezia ha comunicato le nuove date. Il il presidente della Biennale di Venezia Roberto Cicutto rassicura su messa in sicurezza
Biennale di Venezia, rinviata Teatro e Danza, confermata Mostra Cinema

La Biennale di Venezia ha comunicato oggi le nuove date di svolgimento dei Festival di
Teatro e Danza, confermando invece le date della Mostra del Cinema e del Festival di Musica. Annunciato inoltre 15 eventi collaterali della Biennale Architettura 2020.

Le nuove date

Il 64/o Festival Internazionale del Teatro, diretto da Antonio Latella, si svolgerà dal 14 al 24 settembre, anziché dal 29 giugno al 13 luglio. Il 14/o Festival di Danza contemporanea, diretto da Marie Chouinard, si svolgerà dal 13 al 25 ottobre, anziché dal 5 al 14 giugno. Sono confermate le date della 77/a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera (2-12 settembre) e del 48/o Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto da Ivan Fedele (25 settembre-4 ottobre).

Gli eventi collaterali

Le nuove date della Biennale di Venezia sono state stabilite in conseguenza dell’emergenza coronavirus in corso. La situazione sanitaria non permette di procedere nelle prossime settimane alla programmazione delle prove e degli allestimenti degli spettacoli. Gli Eventi collaterali della Biennale Architettura 2020 sono 15 (erano 13 nell’edizione 2018). Essi sono promossi da enti e istituzioni nazionali e internazionali senza fini di lucro. Organizzati in numerose sedi della città, propongono un’ampia offerta di contributi e partecipazioni che arricchiscono il pluralismo di voci che caratterizza la mostra di Venezia.

Venezia grande laboratorio

Credo che il festival debba godere di una ‘extraterritorialità’ rispetto alle misure di sicurezza, un segnale che poi possa estendersi in altre sale”. Lo ha detto il presidente della Biennale di Venezia Roberto Cicutto in merito alle misure di sicurezza per le proiezioni alla prossima Mostra del Cinema. “Altre iniziative – ha proseguito Cicutto – credo possano trovare luogo con un contingentamento delle presenze in sala, e Venezia potrà essere un grande laboratorio. Un conto è gestire 6-7 luoghi circoscritti, un conto sono migliaia di sale nel territorio nazionale”, ha concluso.

© Riproduzione Riservata
Commenti