Obelisco della Minerva

Sfregiato l’elefantino del Bernini a Roma

Ennesimo atto vandalico. Sfregio ai danni del patrimonio artistico della Capitale: l'Elefantino di Gian Lorenzo Bernini in piazza della Minerva

MILANO – Questa notte è stato sfregiato l’elefantino del Bernini a piazza della Minerva, a Roma. Un particolare del decoro è stato staccato, si tratta di una zanna della statua. Gli inquirenti stanno indagando contro ignoti. Il frammento divelto è stato ritrovato ai piedi dell’opera e sarà quindi possibile riattaccarlo.

IL MONUMENTO – Il monumento, realizzato ai primi del Seicento da Gian Lorenzo Bernini, sorregge l’Obelisco della Minerva. Il pittore neoclassico Giovanni Battista Cipriani riferisce a proposito dell’Obelisco della Minerva: “Compagno a quello della Rotonda. Alessandro VII fu, che ordinò al Bernini di collocarlo su questa piazza, ed è tutto dell’architetto il capriccio di averlo messo sul dorso di un elefante“(Giovanni Cipriani, Gli obelischi egizi. Politica e cultura nella Roma barocca). 

LE INDAGINI –  Non è la prima volta che uno dei capolavori del Bernini viene preso di mira, come la Fontana dei quattro fiumi a piazza Navona. “In questo momento – spiegano fonti del Campidoglio – è in corso un sopralluogo per effettuare i rilievi da parte dei tecnici della Soprintendenza ai Beni Archeologici e Culturali del Campidoglio, chiamati a quantificare i danni e studiare la soluzione per riattaccare nel più breve tempo possibile la zanna al corpo della statua.

© Riproduzione Riservata
Commenti