Fondazione Arnaldo Pomodoro

Anna-Bella Papp in mostra alla Fondazione Arnaldo Pomodoro

E' stata inaugurata il 30 marzo, negli spazi della Fondazione Arnaldo Pomodoro, la personale di Anna-Bella Papp, primo Project Room del 2017
Anna-Bella Papp in mostra alla Fondazione Arnaldo Pomodoro

MILANO – E’ stata inaugurata il 30 marzo, in concomitanza con MIART e Milano Art Week, la mostra di Anna-Bella Papp (A better view / A better layout / A better shower / Softer bed / Not so far from noise / More like home) ospitata negli spazi della Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano. Lo straordinario lavoro dell’artista di origine romena, sarà visibile negli spazi della Fondazione fino al prossimo 19 maggio.

ANNA-BELLA PAPP – Le opere dell’artista consistono in sculture di argilla cruda che si collocano liberamente fra astrazione e figurazione. Fra questi due opposti, come sottolineato da Simone Menegoi (curatore della mostra), “Papp ha dato vita a un corpus di opere che esplorano con sottigliezza il confine fra astrazione e figurazione, immagine e materia”. L’esposizione presenta un nucleo di opere, tutte inedite per l’Italia, dal carattere spiccatamente figurativo. Tutte le sculture, sono rilievi che riproducono volti e dettagli di corpi di operai edili e dei loro utensili, “quasi frammenti di un fregio celebrativo contemporaneo del lavoro operaio”. Scopo della mostra, quello di suscitare domande sulle condizioni di lavoro svolto nelle nostre economie neo-liberali, sull’identità di chi lo svolge e sulla sua visibilità sulla scena sociale. A queste opere, particolarmente realistiche, ne saranno accostate altre di carattere più astratto.

PROJECT ROOM – La personale di Anna-Bella Papp (classe 1988) è la prima di tre Project Room 2017, affidate alla curatela di Simone Menegoi. Con il progetto, inaugurato nel 2010, la Fondazione mette a disposizione di alcuni artisti Under 40 i suoi spazi (un’area della sua sede espositiva di Via Solari 35) e le sue competenze con l’obiettivo di creare un’inedita sinergia fra idee nuove (quelle degli artisti) e conoscenze consolidate (quelle della Fondazione). Dopo Anna-Bella Papp, saranno presentate le Project Room di Bruno Botella e di Alis/Filliol. Alle tre Project Room si accompagneranno anche una serie di attività didattiche curate dal Dipartimento educativo per far scoprire, anche ai più piccoli, la bellezza dell’arte contemporanea.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti