Sei qui: Home » Arte » Le 5 opere d’arte che omaggiano la Terra
Giornata Mondiale della Terra

Le 5 opere d’arte che omaggiano la Terra

In occasione della Giornata Mondiale della Terra vi proponiamo 5 opere d’arte create per rendere omaggio al pianeta e all’ambiente

L’uomo attraverso le opere d’arte da lui create ha da sempre perso omaggio alla natura e al pianeta terra. Oggi si celebra la cinquantunesima edizione della Giornata Mondiale della Terra: le iniziative in tutto il mondo sono numerosissime, nonostante le restrizioni dovute alla pandemia. L’impegno per l’attivismo ambientale, fortunatamente, continua a crescere e a coinvolgere sempre più giovani. In questo articolo vogliamo presentarvi anche un altro ambito in cui il pianeta e l’ambiente sono temi fortemente sentiti e rappresentati, ovvero quello dell’arte. Ecco quali opere d’arte e monumenti rappresentano la salvaguardia del pianeta.

Giornata della Terra, le opere d’arte che celebrano il Pianeta

Earth perspectives – Olafur Eliasson

Concepita proprio per l’Earth Day dello scorso anno, Earth perspectives è un nuovo tassello nel percorso dell’artista per la sensibilizzazione sulla salvaguardia ambientale. L’opera incapsula il modo in cui mappe, spazio e la stessa terra sono costrutti umani, con il potere di vedere da altre prospettive, sia individualmente che collettivamente. Earth Perspectives immagina la terra su cui vogliamo vivere insieme accogliendo più prospettive differenti.

Livinng Piramyd – Agnes Denes

Quella della piramide è una figura ricorrente nell’arte Agnes Denes. La piramide, in questo caso è installata al Socrates Sculpture Park di Queens, New York ed è composta da terra e erba. È  la prima grande opera d’arte pubblica realizzata in città dall’artista dopo l’iconico lavoro del 1982 Wheatfield – A Confrontation, in cui l’artista coltivò un intero campo di grano sulla punta meridionale dell’isola di Manhattan. Agnes Denes, originaria di Budapest, non ha mai smesso di affrontare la causa ambientalista nelle sue opere d’arte. 

Cinque poesie dedicate al pianeta Terra e alla sua fragilità

Cinque poesie dedicate al pianeta Terra e alla sua fragilità

In occasione della Giornata della Terra, abbiamo raccolto per voi cinque poesie dedicate al pianeta Terra e alla sua fragilità

 

7000 Oaks – Joseph Beuys

Joseph Beuys ha trovato nell’elemento naturale il giusto terreno per coltivare la sua arte. L’opera 7000 Oaks è forse la più emblematica dell’artista. Nel 1982 Joseph, in occasione di Documenta VII presentò quest’opera monumetale che prenderà effettivamente vita nel1987, un anno dopo la sua morte. Per comprare e piantare le 7000 querce, Beuys aveva creato un vero e proprio rituale disponendo davanti al Museo Fredericiano 7000 lastre di basalto che venivano adottate da chiunque lo volesse. Il denaro ricavato serviva a comprare e piantare le querce.

The Ice Monolith – Stefano Cagol

L’artista trentino ha sempre mostrato grande interesse e coinvolgimento nelle tematiche ambientali rispecchiandolo nelle sue opere d’arte. Nel 2013 alla Biennale di Venezia (chiamato a partecipare per conto delle Maldive) ha esposto il lavoro The Ice Monolith, portando a Venezia un grande blocco di ghiaccio di 1400 kg proveniente dalle Alpi trentine e nei tre giorni successivi, a Venezia, i passanti lo hanno visto sciogliersi piano piano, dimostrando che il ghiaccio, fondendosi, diviene acqua e quell’acqua inevitabilmente coprirà alcune zone del nostro pianeta, tra cui proprio gli atolli delle Maldive.

Droppings and the dam – Arun Kumar

Un altro grande sostenitore del binomio arte e sostenibilità con le sue opere d’arte è  Arun Kumar. L’opera “Droppings and the dam” è una scultura realizzata servendosi esclusivamente di plastica riciclata. Si tratta di più di 70.000 tappi raccolti in tutto il mondo. Gli elementi di scarto sono stati accuratamente impilati e stratificati grazie a fili d’acciaio, in grado di legarli e mantenerli in una configurazione verticale.

© Riproduzione Riservata