Sei qui: Home » Arte » 5 mostre da non perdere a novembre 2022
Mostre da non perdere

5 mostre da non perdere a novembre 2022

Pittura, storia, fotografia, riscoperta dei linguaggi artistici… Questo e molto altro fra le 5 mostre da non perdere nel mese di novembre!

Novembre è un mese ricco di appuntamenti culturali da non perdere, fra arte, festival, storia e fotografia. Vediamo insieme quali sono le 5 mostre da visitare questo mese in tutta Italia, da Torino a Nuoro.

5 mostre da non perdere a novembre 2022

“Paratissima Circus”, presso il complesso della Cavallerizza di Torino

Iniziamo con una splendida esposizione torinese visitabile solo per qualche giorno, dal 3 al 6 novembre. “Paratissima Circus” è infatti uno degli appuntamenti concepiti per intrattenere gli ospiti dell’Art week di Torino, evento che si svolge ogni anno nel capoluogo piemontese e che attrae migliaia di avventori.

Nello specifico, “Paratissima Circus” indaga il profondo legame fra la città di Torino e il mondo circense, radicato nel luogo già a partire dalla seconda metà del Cinquecento, con i Savoia che progettano e danno vita ad una corte straordinariamente dinamica ispirandosi alle grandi dinastie europee. L’esposizione è una vera e propria kermesse che coniuga arte, poesia, storia e divertimento.

“Stregherie. Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia”, presso il Belvedere della Villa Reale a Monza

Ecco un altro appuntamento a dir poco suggestivo visitabile nel mese di novembre in quel di Monza. Il magnifico Belvedere della Villa Reale ospita “Stregherie. Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia“, un percorso espositivo che porta gli spettatori alla scoperta del mondo della magia e della stregoneria attraverso stampe antichissime, incisioni e trattati.

I processi alle streghe, gli strumenti del mestiere, le illustrazioni, i manifesti e i manuali della caccia alle streghe trasportano in un tempo remoto, in cui la donna era spesso ritenuta un essere malvagio dalla natura demoniaca.

“Giulio Turcato. La pittura si fa poesia”, presso la Galleria Lombardi di Roma

La terza mostra che vi suggeriamo di visitare nel mese di novembre è dedicata ad uno dei maggiori artisti del secondo dopoguerra italiano: Giulio Turcato.

Ospitata nei locali della Galleria Lombardi di Roma, “Giulio Turcato. La pittura si fa poesia” è una retrospettiva che mostra agli avventori il lato sperimentale e lirico delle opere di Turcato, il quale si avvale del potere del colore e crea una fruttuosa fusione di elementi naturali e visione astratta. Nel dettaglio, la mostra ripercorre attraverso una ventina di opere il percorso di Giulio Turcato dagli anni ‘50 agli anni ‘80.

“Libero Elio Romano. 1909-1996”, presso il Palazzo della Cultura di Catania

Fra le nuove imperdibili mostre in arrivo a novembre vi segnaliamo anche l’appuntamento catanese con “Libero Elio Romano. 1909-1996”, una retrospettiva dedicata al grande artista del Novecento italiano ed allestita dall’Accademia delle Belle Arti di Catania in collaborazione con il Centro Studi d’Arte Elio Romano e con il Comune di Catania.

Sono 57 le opere selezionate dal curatore, Vittorio Ugo Vicari – storico dell’arte e docente Abact – fra quelle meno note o del tutto inedite e provenienti da collezioni private: paesaggi rurali, scorci di interni, nature morte, ritratti e sculture di familiari, una raccolta di nudi – Romano frequentò la Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Roma dalla fine degli anni ’20 e si diplomò presso la Regia Accademia delle arti del disegno di Firenze – e due marine.

La mostra, cui è dedicato un corposo catalogo, con interventi critici e un testo originale della scrittrice Giovanna Giordano, è scandita in 4 sezioni espositive e include un’installazione di arte ambientale di Umberto Naso e contenuti multimediali destinati a coinvolgere i visitatori, accolti da una voce narrante.

“Picasso e Guernica. Genesi di un capolavoro. Contro tutte le guerre”, preso il MAN di Nuoro

Infine, fra gli appuntamenti che vi segnaliamo per questo novembre, ci spostiamo in Sardegna. A partire dal 19 novembre, infatti, il Museo d’Arte di Nuoro ospiterà un omaggio al celebre Guernica di Picasso, 70 anni dopo il passaggio dell’iconico quadro nel nostro Paese, quando Guernica veniva esposto al Palazzo Reale di Milano. La mostra del MAN si snoderà attraverso due sezioni che indagheranno rispettivamente l’eco di Guernica nella produzione artistica di Picasso e la genesi dell’opera attraverso il racconto visivo di Dora Maar, fotografa e all’epoca compagna dell’artista spagnolo.

© Riproduzione Riservata