LIBRI - Consigli per realizzare un Book Party a Natale

Come organizzare un Book Party Natalizio, le regole da seguire

Come rendere ancora più speciali le feste? Organizzare un party natalizio dedicato ai nostri libri preferiti? Che bella idea! Niente ci catapulta dritto nello spirito del Natale come l’accucciarsi al caldo in compagnia del proprio libro preferito...

MILANO – Come rendere ancora più speciali le feste? Organizzare un party natalizio dedicato ai nostri libri preferiti? Che bella idea! Niente ci catapulta dritto nello spirito del Natale come l’accucciarsi al caldo in compagnia del proprio libro preferito (e questa in realtà potrebbe essere una giornata tipo di pieno inverno…) Il segreto è quindi coinvolgere altre persone nella vostra immersione letteraria. Ma attenzione, bada bene che si tratti di appassionati di libri, nerd semi-ossessivi come voi! Detto questo, ecco direttamente da Barnes&Noble alcune semplici regole per dar vita a un divertente Book Party Natalizio.

 
LA SCELTA DEL TEMA – La prima cosa da fare è scegliere il titolo più appropriato: siete più in vena di una classica e tradizionale storia natalizia (una su tutte: Canto di Natale, di Charles Dickens), o magari vi affascina di più un’ambientazione magica e invernale, in stile Il circo della notte, di Erin Morgenstern? Un buon compromesso potrebbe essere passare un felice Natale a Hogwarts, quindi fate bene attenzione a scegliere il colore delle vostre sciarpe! Comunque ricordate, non ci sono scelte sbagliate: l’unica cosa cui dovete badare è il livello di partecipazione/immedesimazione… e la predisposizione dei vostri compagni di viaggio (non è detto che qualche amicizia piuttosto recente, o magari qualche parente acquisito, si presti di buon grado a interpretare le parti dei Nonsochì, felici residenti del paese di Chinonsò, prima che qualche malevola creatura verde e pelosa arrivi a depredarli del Natale…)

 
SELEZIONE ALL’INGRESSO – Per dare vita a un perfetto Book Party Natalizio, assicuratevi quindi di inserire nella lista degli ospiti le personalità più adatte all’occasione. Molto meglio che l’unico Grinch presente sia un costume, piuttosto che qualcuno che ne condivide invece stato d’animo e avversione alle festività. Superfluo aggiungere che lo stesso discorso vale per qualunque Ebenezer Scrooge, presente ci auguriamo solo in qualità di sosia. Si richiedono persone disposte a impegnarsi e a condividere lo spirito festivo e fantasioso dell’esperienza, o altrimenti nessuno sarà all’altezza di apprezzare la vostra rivisitazione natalizia di Alice nel paese delle meraviglie, con le biacorenne terribilmente in ritardo per la loro tazza di zabaione dal Babbo Natellaio Matto… Pertanto urge selezione all’ingresso: il vostro amico che per l’anno venturo si è impegnato nel proposito di riuscire a leggere almeno cinque libri? Ecco, probabilmente questa potrebbe non essere la festa adatta a lui. In ultimo, fate presente agli invitati che maggiore sarà l’interazione, maggiore sarà il divertimento. Leggere è un’attività solitaria, questa festa invece dev’essere una condivisione.

 
ADDOBBARE LA LOCATION – Una festa non è tale senza le appropriate decorazioni, figurarsi poi nel periodo natalizio. Quindi non risparmiatevi e non ponete freni alla vostra fantasia. Badate bene: ci vuole proprio poco, sono i più piccoli dettagli a fare la massima differenza. Quindi, se volete dare vita al regno di ghiaccio della Strega Bianca di Narnia, è doveroso ricordarsi di commemorare i caduti e i congelati sotto il suo gelido dominio (e i cubetti di ghiaccio a forma degli animali del bosco sono proprio il genere di piccolo/massimo dettaglio cui accennavamo…) Allo stesso modo, se il tema scelto è un’avventurosa serata Polar Express, ricordatevi di mettervi alla guida del vostro trenino intorno all’albero. E non dimenticate qualche dolcetto spolverato di cacao… ehm, pardon, di carbone…

 
I LIBRI, CIBO PER L’ANIMA – Per una compagnia di nerd ossessionati dai libri non potete limitarvi a proporre un tristissimo piatto vegetariano e pensare di essere a posto così. Combinate le vostri doti culinarie al vostro amore per i libri, rinnovate e romanzate le prelibatezze classiche delle feste. Siete amanti di Piccole Donne? Allora sotto con il pandizenzero! Avete organizzato una serata Marvel? Mettetevi alla mitologica prova delle patate adorate da Loki, fratellastro di Thor. Insomma, sfogate la vostra creatività e la vostra cultura! Male che vada, siamo sicuri troverete una pizzeria d’asporto pronta a rimediare ai vostri misfatti culinari.
Scambio dei doni – Infine, non sarebbe un vero Book Party Natalizio senza un doveroso scambio di doni. Riteniamo che la soluzione migliore sia sempre e comunque un bel maglione fatto a mano… supponendo però che i tempi della vita quotidiana mal si concilino con questo antico rituale, l’unica soluzione accettabile per il nostro Xmas Book Party non può che essere uno scambio casuale di stravaganze librarie! Fate in modo che ciascun invitato si presenti munito di un suo vecchio libro, preferibilmente che sia bizzarro, originale, divertente. Prendeteli tutti, mischiateli… e pescate! Il risultato sarà ancora migliore se vi indirizzerete verso piccole meraviglie, rarità strane e dimenticate.

 

SCAMBIO DEI DONI – Infine, non sarebbe un vero Book Party Natalizio senza un doveroso scambio di doni. Riteniamo che la soluzione migliore sia sempre e comunque un bel maglione fatto a mano… supponendo però che i tempi della vita quotidiana mal si concilino con questo antico rituale, l’unica soluzione accettabile per il nostro Xmas Book Party non può che essere uno scambio casuale di stravaganze librarie. Fate in modo che ciascun invitato si presenti munito di un suo vecchio libro, preferibilmente che sia bizzarro, originale, divertente. Prendeteli tutti, mischiateli… e pescate! Il risultato sarà ancora migliore se vi indirizzerete verso piccole meraviglie, rarità strane e dimenticate.

 
18 dicembre 2014

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti