Welt contro gli aiuti economici all'Italia

Welt, in Italia la mafia aspetta pioggia di soldi dall’UE

In un articolo Welt invita il governo tedesco a non cedere alle richieste italiane riguardo agli Eurobond che garantirebbero il sostegno all'economia italiana in crisi
Welt contro aiuti all'Italia

Il quotidiano d’informazione tedesco Welt fa un duro attacco al nostro Paese, suscitando già in queste ore notevoli critiche da parti di molti politici italiani en stranieri. Stando a quanto riportato sull’edizione on line di Welt si può immediatamente leggere il titolo “Signora Merkel resti ferma”.

 

Welt, “I finanziamenti europei nelle mani della mafia” 

Nell’articolo di Welt scritto da Von Christoph B. Schiltzil chiede al governo tedesco di non cedere alle richieste italiane. “In Italia la mafia sta aspettando i finanziamenti a pioggia dell’Ue”. “La solidarietà è un importante impegno dell’Europa” ma “la sovranità nazionale nei confronti degli elettori è centrale”, scrive il giornale.

La solidarietà deve essere generosa, ma “senza limiti e controlli?”, si chiede nell’articolo. “Dovrebbe essere chiaro che in Italia – dove la mafia è forte e sta adesso aspettando i nuovi finanziamenti a pioggia di Bruxelles – i fondi dovrebbero essere versati soltanto per il sistema sanitario e non per il sistema sociale e fiscale”. ”

E naturalmente gli italiani devono essere controllati da Bruxelles e usare i fondi in modo conforme alle regole”, si aggiunge. “Anche nella crisi del Coronavirus i principi fondamentali devono valere ancora”, conclude. 

Il sostegno ai paesi in crisi aiuterà tutta l’Europa

Da parte nostra evitiamo prese di posizioni, ma ci permettiamo di suggerire a chi ha scritto l’articolo, alla testata e al popolo tedesco che l’Europa ha bisogno di essere unita per mantenere la propria centralità nello scenario mondiale. Da soli non si va da nessuna parte, neppure i ricchi tedeschi e mi permetto di aggiungere gli olandesi. 

Il Coronavirus darà il senso dell’Unione Europea del futuro, che rischia di lasciare ampio margine agli egoismi territoriali, con inevitabili conseguenze sovraniste. Oggi è importante essere tutti uniti. In un momento come questo si possono mettere le basi per il futuro di un’Europa più forte, più coesa, più libera. E’ impensabile pensare che possa esserci un’Europa di serie A e una di serie inferiore. L’Europa per essere forte deve sostenere ogni Paese membro, nella logica che la crescita dei singoli stati europei renderà più stabile e più forte l’intera Europa. 

Saro Trovato

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti