San Valentino

San Valentino, i trulli di Alberobello si accendono all’insegna dell’amore

A San Valentino Alberobello celebra l'amore e gli innamorati con illuminazioni e proiezioni per le strade della città
alberobello-sanvalentino

Da domani 8 febbraio fino a domenica 8 marzo, i trulli di Alberobello si tingono di rosso per celebrare San Valentino. Un mese dedicato all’amore e agli innamorati che ogni anno vengono in visita ad Alberobello, fra le cittadine più romantiche del Sud Italia. Si accendono le luci sui trulli della città, che per il prossimo mese ospiterà installazioni artistiche, addobbi e decori dedicati all’amore. 

Alberobello, la città dell’amore

Una cascata di cuori illuminerà i trulli del Rione Monti, il Belvedere, la Chiesa di Sant’Antonio e il Trullo Sovrano. Ci saranno inoltre video mapping, photo booth, oltre mille cuori per le strade di Alberobello. Nel fine settimana di San Valentino, da venerdì 14 a domenica 16, anche il Municipio si illuminerà grazie alle proiezioni di video mapping. 

«Dopo la settimana dell’amore che l’anno scorso ha fatto accendere per la prima volta le luci sui trulli anche a febbraio quest’anno abbiamo deciso di dedicare a San Valentino un intero mese – dice l’assessore al Turismo, Antonella Ivone –. Alberobello che è già uno scenario naturalmente romantico, lo diventerà ancora di più grazie a questa iniziativa che mette insieme ENGIE, Unique eventi e commercianti tutti animati da uno stesso obiettivo: rendere la Capitale dei trulli una realtà sempre più attrattiva per turisti e visitatori in ogni periodo dell’anno».

Da chi è organizzata l’iniziativa

L’evento, che ha il patrocinio del Comune, è organizzato da Unique Eventi e sostenuto da ENGIE, player dell’energia e servizi che cura il servizio di pubblica illuminazione della città. La manifestazione è stata fortemente voluta dai commercianti, grazie ai quali è stato possibile realizzare la maggior parte delle installazioni.

«Siamo onorati di essere al fianco del Comune di Alberobello ancora una volta, per valorizzare con la luce questa località riconosciuta oltre i confini italiani per la sua eredità storica patrimonio dell’UNESCO – dice Fabrizio Di Battista, Direttore Area Adriatica-Sud di ENGIE Italia -. Siamo al fianco di oltre 300 comuni italiani, gestendo oltre 500.000 punti luce, di cui 100.000 nella Regione Puglia. Vogliamo continuare a portare benefici tangibili non solo all’amministrazione locale di Alberobello, ma anche all’ambiente e quindi ai cittadini, valorizzando, al contempo, l’immagine di questo luogo unico. Un progetto per la riduzione delle emissioni di CO2 e per una migliore qualità di vita delle persone».

© Riproduzione Riservata