I viaggi del lettore

Dal fado alle paste dolci di Belém, un viaggio alla scoperta di Lisbona

Arroccata su sette colli e dominata da un imponente castello moresco, Lisbona è non solo una città ricca di fascino e storia, ma è anche un luogo sfavillante, che nel 2020 si è guadagnato il titolo di "Capitale più verde d'Europa"
lisbona

Arroccata su sette colli e dominata da un imponente castello moresco, Lisbona è non solo una città ricca di fascino e storia, ma è anche un luogo sfavillante, dove allo sferragliare dei tram si accompagnano le dolci note del fado, il profumo dei pasteis de nata appena sfornati e il ritmo incalzante di una città brulicante di vita, sole e cultura. 



Booking.com

 

Per il suo impegno a favore dell’ambiente, la capitale portoghese è stata nominata come “città più verde del 2020“, ricevendo il prestigioso European Green Capital Award che ogni anno viene assegnato alla capitale europea che maggiormente si sia spesa in direzione di uno sviluppo green. 

Ammira Lisbona dal Castello Sao Jorge

In posizione dominante in cima a una collina, sorge il Castello Sao Jorge, risalente alla metà dell’XI secolo quando Lisbona era governata da mori. Per raggiungere la fortezza, prendere il suggestivo tram 28E che risale le pendici della collina, regalandovi scorgi davvero suggestivi. 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Perrine Diéval (@perrinedieval) in data:

 

Perditi nei vicoli dell’Alfama

Dopo aver visitato il Castello Sao Jorge, spingetevi nel dedalo di vicoli e stradine che anima il quartiere dell’Alfama e qui regalatevi un’autentica esperienza portoghese, assistendo a un concerto di fado in uno locali più celebri della città, la Mesa de Frades, che in origine era una cappella, ed è ora un posto magico per ascoltare il fado. 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Christina 📷 Фотограф СПб (@christinacherry) in data:

 


 

Assaggia le paste dolci di Belem

Se siete golosi di dolci, una tappa obbligatoria durante il vostro viaggio a Lisbona è l’antica pasticceria di Belém, dove dal 1837 vengono serviti i divini pastéis de Belém o pastéis de nata. Questi friabili nidi di pasta sfoglia ripieni di crema vengono cotti in forno a 200°C per ottenere una crosticina dorata e infine spolverizzati leggermente con la cannella.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da On Popular Food (@onpopfood) in data:

 

Visita il patrimonio storico-artistico di Belém

Oggi Patrimonio dell’UNESCO, il Mosteiro dos Jerónimos fu fondato nel 1501 per celebrare la scoperta della rotta per le Indie di Vasco de Gama ed era abitato dai monaci dell’Ordine di San Girolamo. Lì vicino sorge sul Tago la Torre de Belém, che simboleggia anch’essa l’era delle scoperte geografiche.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da 📸 Ana (@travellllintheworld) in data:

 

Scopri le affascinanti rovine del Convento do Carmo

Un’altra tappa da non perdere durante le vostre peregrinazioni a Lisbona, è una visita al Convento do Carmo, o meglio di quanto rimane del convento dopo il terribile terremoto che distrusse Lisbona nel 1755. Un tempio a cielo aperto, fondato nel 1389, la cui navata gotica crollò letteralmente sui fedeli durante il famoso terremoto di fine Settecento. Simili a uno scheletro, archi e pilastri in rovina sono oggi completamente esposti alle intemperie.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da K H (@kristysh314) in data:

 




 

© Riproduzione Riservata
Commenti