Incidente ferroviario

Treno deragliato a Lodi: il secondo incidente mortale in due anni

A due anni dall'incidente ferroviario di Pioltello, in cui morirono 3 passeggeri, una nuova tragedia colpisce le Ferrovie dello Stato. Chi sono i due macchinisti morti nell'incidente
treno-deraglia-lodi

Un grave incidente sulla linea alta velocità in provincia di Lodi è avvenuta questa mattina alle ore 5.34, nel comune di Ospedaletto Lodigiano, nei presi del casello A1, in zona cascina Griona. Nell’incidente sono deceduti i due macchinisti del convoglio ferroviario, Giuseppe Cicciù (52 anni di Reggio Calabria) e Mario Di Cuonzo (59 anni), sono invece 31 le persone rimaste ferite. Il prefetto di Lodi Marcello Cardona: “Poteva essere una carneficina“. Sulle prime tre carrozze viaggiavano, infatti, soltanto 4 persone (una nella prima, due nella seconda, una nella terza). 

La dinamica dell’incidente

Sembra che la motrice del Frecciarossa, partito da Milano e diretto a Salerno, si sia staccata dal resto del treno, avrebbe urtato un carrello merci sui binari e si sarebbe poi schiantata su un casotto delle Ferrovie dello Stato. Secondo quanto riportato dall’ANSA, lo ‘sviamento’ del treno sarebbe avvenuto in corrispondenza di uno scambio, dove proprio la scorsa notte, o nella tarda serata di ieri, sarebbe stato sostituito un ‘deviatoio’, ovvero un pezzo dello scambio stesso. Ma è ancora presto per dare risposte definitive sulla dinamica dell’incidente. L’intera area sarà sottoposta a sequestro dalla Polfer al termine delle operazioni di soccorso, mentre la procura di Lodi ha aperto un’inchiesta. “C’è il magistrato sul posto e la Procura ha individuato i due tecnici per chiarire le dinamiche del gravissimo incidente. Tutto deve essere valutato, repertato e quindi non sono questioni che si dipanano dopo dieci minuti o dopo un’ora”, ha commentato Cardona, spiegando che “sarà un lavoro certosino, già in atto come ho riferito al ministro dell’Interno”

Il secondo incidente mortale in due anni

Il 25 gennaio 2018 a Pioltello, in provincia di Milano,  il treno che collega Cremona a Milano Porta Garibaldi deragliò nei pressi di Pioltello, sbattendo contro un palo della luce. Morirono tre passeggeri e ci furono decine di feriti.. Le indagini sono state chiuse a ottobre con le accuse di disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni colpose, a carico di 12 persone, ovvero 2 manager e 7 tra dipendenti e tecnici Rfi, la stessa società, e 2 ex vertici dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza.

© Riproduzione Riservata
Commenti