Sei qui: Home » Società » Perché tornare a casa per Natale è il regalo più bello
Festività Natalizie

Perché tornare a casa per Natale è il regalo più bello

Molte persone in questo periodo tornano a casa per le feste, è forse questo il regalo più bello per una famiglia?

Manca sempre meno a Natale e in tantissimi torneranno a casa per le feste. In un periodo come questo, in cui la vita ha messo a dura prova i legami e gli affetti tenendoci lontani per troppo tempo, il ritorno per le feste natalizie assume un significato ancora più importante.

Tornare a casa, un regalo bellissimo

Sempre più persone, per scelta obbligata o personale, hanno deciso di trasferirsi lontano da casa. Possiamo facilmente pensare a tutti gli studenti fuorisede o agli insegnanti in giro per l’Italia, ma gli esempi sono davvero tantissimi e diversi. Questo allontanamento, seppur naturale e sintomo di crescita e indipendenza, porta sicuramente uno strascico di nostalgia. Per questo il Natale è da sempre stato il periodo dei rientri, si attende tutto l’anno qualche giorno di festa per poter tornare a casa dalla propria famiglia e dai propri cari. Il Natale è amore e condivisione, quale regalo miglior, dunque, se non ricongiungersi con chi si ama per la festività più calda dell’anno?

“Casa è quel luogo che i nostri piedi possono lasciare, ma non i nostri cuori…”

(Oliver Wendell Holmes)

vivere-spirito-natale-per-prossimo-1201-568

Perché è importante vivere lo spirito del Natale pensando al prossimo

Siamo abituati a trascorrere il Natale circondati da buon cibo e tanti regali, sempre più persone però vivono una situazione diversa

 

La lontananza forzata del Covid

Quest’anno il rientro a casa per le feste natalizie sarà ancora più sentito ed emozionante. Lo scorso Natale, infatti, la pandemia da Coronavirus ha fortemente condizionato i nostri festeggiamenti, non solo limitando gli eventi ma soprattutto obbligando, per prevenire una nuova pericolosa ondata, molte persone a restare lontane dai propri affetti. Una situazione surreale e particolarmente triste, che ha reso lo scorso Natale unico nel suo genere. Fortunatamente le nuove tecnologie ci hanno permesso di annullare, seppur telematicamente, le distanze, rendendo la lontananza forzata un po’ meno drammatica. Per questo motivo quello del 2021 sarà un Natale all’insegna del ritorno.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata