Ansia

Raffaele Morelli: “Non è il momento di lottare con sé stessi”

Lo psichiatra Raffaele Morelli riflette sull'ansia ai tempi del Coronavirus e ci dà alcuni preziosi consigli su come affrontarla
morelli-2

Di fronte al dilagare dell’epidemia, molte persone si ritrovano in questi giorni a lottare con sé stesse, nel tentativo di estirpare l’ansia che le attanaglia. A questo proposito si è espresso lo psichiatra e filosofo, Raffaele Morelli, con alcuni consigli utili ad affrontare gli episodi di ansia. 

Come affrontare l’ansia del contagio

“In questi giorni molte persone vedono affiorare dentro di loro una forza insopprimibile: la paura del contagio porta con sé una forte ansia e sembra invadere tutto il nostro spazio psichico. Tra le tante mail ricevute – racconta Raffaele Morelli – mi ha colpito quella di Marcello, che sente di combattere contro un mostro interiore e chiede aiuto per scegliere la strada giusta di fronte ad un bivio.”

Perché è importante accettare i nostri demoni

“La psicologia del bivio è molto pericolosa: nessuno di noi si trova mai ad un bivio. Crediamo di dover fare delle scelte, ma in realtà l’inconscio decide da solo. Non c’è nulla da scegliere, né bivi da superare: occorre stare con se stessi e trattare i mostri come qualcosa che può far parte della nostra esistenza. Il grande poeta Rainer Maria Rilke – conclude Raffaele Morelli – diceva: Lascio che i mostri entrino in me, perché solo così un giorno diventeranno fate. Seguiamo il suo consiglio.”

 

 

Via: Riza

© Riproduzione Riservata
Commenti