Quando i libri diventano case

''C'era una volta, in mezzo ad un bosco, una casetta fatta di libri dove viveva un mago burlone che sapeva trasformare ogni cosa in legno...'' Inizia come una fiaba la storia della straordinaria creazione di Livio De Marchi, artista e mago del legno che ha dato vita all'abitazione da sogno di tutti i booklover, la Casa dei libri di S. Anna...

Ecco l’abitazione da sogno di tutti i booklover, la ‘Casa dei libri’ realizzata dal famoso scultore veneziano Livio De Marchi a S.Anna di Tambre d’Alpago

MILANO – “C’era una volta, in mezzo ad un bosco, una casetta fatta di libri dove viveva un mago burlone che sapeva trasformare ogni cosa in legno…” Inizia come una fiaba la storia della straordinaria creazione di Livio De Marchi, artista e mago del legno che ha dato vita all’abitazione da sogno di tutti i booklover, la Casa dei libri di S. Anna, frazione di Tambre d’Alpago, in provincia di Belluno.

UNA CASA DA FIABA – Immersa nel verde, tra i monti dell’Alpago, dalla forgia del tetto ai mobili che arredano le stanze la deliziosa casetta richiama nei dettagli la forma del libro. L’impressione è di trovarsi davvero in una fiaba – qualcosa come la casetta fatta di dolci di Hansel e Gretel, ma senza l’incubo della strega cattiva –, o anche in un bel sogno che qualcuno ha saputo trasformare in realtà. Ci voleva qualcuno di davvero speciale perché questo fosse possibile, e chi meglio di uno scultore famoso in tutto il mondo, un maestro della lavorazione del legno come il veneziano Livio De Marchi? La casa dei libri, realizzata nel 1990, è dedicata ai bambini di S. Anna di Tambre d’Alpago, dove l’artista trascorreva le sue vacanze da piccolo, ed è come una visione di tutto ciò che i libri sono in grado di fare per noi.

Ci riparano dalle intemperie della vita, insegnandoci a stare saldi nelle tempeste che la attraversano e talvolta, come in questo caso, offrendoci letteralmente un tetto sopra la testa!

I libri ci nutrono…

Sono un sostegno…

Ci tengono compagnia nei momenti del relax…

Ci cullano nel sogno…

Basta avere il giusto paio d’occhiali per leggere il mondo, e si può accedere a una realtà meravigliosa…

L’ARTISTA – Livio de Marchi nasce a Venezia e inizia a scolpire da bambino, in una bottega artigiana. Studia arte all’Accademia e rivela una straordinario talento nel lavorare la materia, creando sculture spontanee ma curate nei minimi dettagli. Dopo essere passato dal marmo al bronzo, approda finalmente al lego, sua materia d’elezione. Con opere inconsuete come la gigantesca barchetta di carta scolpita nel 1985, o la gigantesca scarpa da donna galleggiante del 1986, ha dato vita a un nuovo modo di fare scultura, esprimendo uno sguardo ironico e divertito sulla vita. Attraverso le sue opere, esprime uno sguardo ironico sulla vita. Alla Casa dei libri n. 01, sono seguite anche una Casa dei libri n. 02 in Germania e una Casa dei libri n. 03 in Giappone. Il suo progetto è di realizzare 10 Case dei libri sparse per il mondo.

16 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti