La decisione

Preti pedofili, Papa Francesco abolisce il segreto pontificio

Il provvedimento voluto dal Pontefice garantirà maggiore trasparenza nei casi di violenze su minori e favorirà il lavoro dei magistrati civili di tutto il mondo
Preti pedofili, Papa Francesco abolisce il segreto pontificio

Abolire il “segreto pontificio” sui casi di abusi sessuali commessi da chierici sui minori. E’ questa la storica decisione voluta da Papa Francesco, nel giorno del suo 83simo compleanno, contenuto all’interno del Rescriptum ex audientia con cui si promulga un’istruzione “sulla riservatezza delle cause”.

Il provvedimento

Secondo quanto contenuto nel testo “a chi effettua la segnalazione, alla persona che afferma di essere stata offesa e ai testimoni non può essere imposto alcun vincolo di silenzio riguardo ai fatti di causa”. Nell’articolo 2 si sottolinea come il segreto pontificio venga a cadere “anche quando tali delitti siano stati commessi in concorso con altri delitti”.  Il documento in un successivo articolo sottolinea come le informazione devono essere trattate “in modo da garantirne la sicurezza, l’integrità e la riservatezza al fine di tutelare la buona fama, l’immagine e la sfera privata di tutte le persone coinvolte”. Tale provvedimento agevolerebbe così il decorso della giustizia civile.

 

© Riproduzione Riservata