I palinsesti televisivi

Presentati i palinsesti tv della Rai per il 2016-2017, ecco le principali novità

Sono stati presentati i palinsesti Rai per la prossima stagione. Ecco lo spazio che avranno libri e cultura all'interno delle reti pubbliche italiane
Presentati i palinsesti tv della Rai per il 2016-2017, ecco le principali novità

MILANO – 37 programmi totalmente inediti, oltre a 5 titoli di nuove serie fiction di produzione per un totale di 42 novità. Stamattina a Milano, nel Conservatorio Giuseppe Verdi, sono stati presentati i palinsesti Rai per la prossima stagione. La presentazione vedrà un gala anche a Roma, il prossimo 5 luglio alle 19,30, nel Salone delle Fontane di via Ciro il Grande 10-12.
SGUARDO CONTEMPORANEO – Ieri sera intanto i palinsesti sono stati approvati dal Cda che però si è spaccato al suo interno. Nel corso dell’assemblea il dg Antonio Campo Dall’Orto, ha sottolineato l’elevato tasso di innovazione che caratterizza palinsesti delle reti generaliste, corrispondente ad oltre 1600 ore di trasmissioni e pari ad oltre il 30 per cento complessivo della programmazione”. “Abbiamo iniziato un grande sforzo di composizione, che andrà via via a svilupparsi nel tempo – ha continuato Campo Dall’Orto – puntando sui nuovi linguaggi, promuovendo un nuovo sguardo sul paese che non risponde a logiche di appartenenza. Si tratta di uno sguardo contemporaneo capace di raccontare i disagi, i bisogni e i successi di ogni giorno”.
LE NOVITA’ LEGATE AI LIBRI – Le novità legate al mondo dei libri e della cultura riguarderanno principalmente Rai Tre, alla cui guida da poco tempo c’è la giornalista e scrittrice Daria Bignardi. Formula rinnovata per “che tempo che fa”: il sabato sera condurrà lo scrittore Massimo Gramellini, il quale presenterà in ogni appuntamento una classifica delle dieci parole della settimana. Corrado Augias condurrà un nuovo programma dedicato ai libri “Quante storie”, che una volta alla settimana ospiterà una rubrica della youtuber diciottenne Sofia Viscardi.

 
E IL PATTO DELLA LETTURA? – Una presentazione dei palinsesti che, in questo momento, non sembra dare un maggiore spazio a trasmissioni legate ai libri ed alla divulgazione letteraria secondo quando sancito all’interno del “Patto per la Lettura” firmato a Roma dal ministro dei Beni e Attività Culturali e Turismo Dario Franceschini insieme ai direttori delle principali reti televisive italiane. Lo stesso presidente Rai Campo dall’Orto aveva così commentato la firma dell’accordo: “Vorremmo che tutta la programmazione Rai, laddove i contesti lo consentono, potesse ospitare questi inviti alla lettura. Il Patto diventerà documento condiviso con il coordinamento palinsesti e i direttori di rete. Più che di palinsesto è una novità di contenuto dei programmi”.

© Riproduzione Riservata
Commenti