Kamala Harris

Perché Kamala Harris rappresenta un simbolo per le donne

Biden è il 46esimo presidente degli USA e con lui Kamala Harris è diventata la prima donna vicepresidente della storia. Scopriamo la sua storia e perché cambierà il futuro delle donne, da ora in poi.
Perché Kamala Harris rappresenta un simbolo per le donne

Biden, il democratico sfidante di Trump nelle elezioni USA 2020, è diventato il 46esimo presidente degli Stati Uniti. E’ stata una battaglia fino all’ultimo voto e dopo giorni di attesa, finalmente abbiamo un vincitore. Ma la cosa importante da sottolineare, di questa vittoria, è la presenza di Kamala Harris: lei è infatti la prima vicepresidente donna della storia. Una donna afroamericana forte, intelligente e determinata. Con lei si scriveranno nuove pagine della storia. Scopriamo chi è e come cambierà l’immagine delle donne.

Chi è Kamala Harris

Kamala Devi Harris è nata il 20 ottobre 1964, ad Oakland, in California. E’ cresciuta in un ambiente stimolante: la madre, di origine indiane, è una famosa biologa, che ha contribuito a scoperte per la ricerca contro il cancro al seno. Il padre invece, proveniente dalla Giamaica, è stato un professore emerito della Stanford University. Data la sua etnia e il suo colore della pelle, la discriminazione razziale segna la sua infanzia e fa nascere in lei un grande senso di rivalsa. Dopo un percorso di studi particolarmente brillante, si laurea in Legge alla Howard University e inizia un’importante carriera da avvocato.

La scalata in politica

L’essere una donna di colore, non ha condizionato la sua ambizione. Dopo diverse esperienze come sostituta procuratrice di San Francisco, nel 2008 si candida come procuratrice generale dello Stato della California, ruolo che ottiene e porta avanti dal 2012 al 2017. Nel 2016, con l’approvazione di Barack Obama, diventa senatrice della California. Inizia così la brillante scalata fino alla White House.  Essendosi sempre distinta per le sue battaglie a favore delle donne, degli afroamericani, della libertà di espressione. Joe Biden, democratico in corsa per le nuove presidenziali contro il repubblicano Donald Trump, la sceglie come vicepresidente al suo fianco, vincendo insieme a lei le elezioni.

Una donna in prima linea

“Sono la prima donna vicepresidente ma non sarò l’ultima. Questo è un paese delle opportunità. Ogni bambina che ci osserva deve vedere che questo è un paese delle possibilità. Il nostro paese ha dato loro un messaggio chiaro: sognate con ambizioni.” Queste sono le parole di Kamala Harris durante il suo primo discorso dopo la vittoria del 7 Novembre 2020. Kamala Harris è arrivata sul palco di Wilmington con un completo bianco. Un messaggio che è arrivato prima ancora delle sue parole: infatti il bianco era il colore indossato dalle suffragette quando lottavano per il diritto di voto.

Il discorso

Un discorso commovente, che mette in risalto non solo la grande personalità di questa donna, ma le battaglie di genere che ci sono dietro il suo arrivo alla Casa Bianca. Essere una donna oggi non è più un ostacolo e Kamala Harris ne è la conferma. Nonostante provenga da un Élite americana, la sua figura rappresenta la volontà di ogni donna di fare qualcosa per il mondo intero, portando avanti i valori della propria intelligenza e integrità. Questa è una nuova pagina della storia, che Kamala Harris scrive insieme a tutte le donne.

Photocredits: Gage Skidmore from Peoria, AZ, United States of America

 

Stella Grillo

© Riproduzione Riservata
Commenti