Antico Egitto

È stato (forse) ricreato il profumo della regina Cleopatra

Due archeologi hanno condotto varie ricerche e studi e sostengono di aver ricreato il profumo che la regina Cleopatra potesse utilizzare
È stato ricreato il profumo della regina Cleopatra

MILANO – Non si può essere certi che la usasse davvero, ma due ricercatori dell’Università delle Hawaii hanno condotto degli studi e delle ricerche per ricreare il pregiato profumo della regina Cleopatra. I due infatti sostengono di aver utilizzato sostanze simili a quelle adorate dalla regina.

Un profumo intenso

I due archeologi Robert Littman e Jay Silverstein, studiosi dell’Università delle Hawaii, hanno analizzato vari libri antichi e consultato esperti, per poi compiere un’importante scoperta nel 2012. I due infatti avevano scavato per anni nel sito di Tell-El Timai, la città di Thmuis, la località celebre a causa di due dei profumi più alla moda dell’antichità: il Mendesian e il Metopion.
Proprio durante gli scavi e le esplorazioni del sito, Littman e Silverstein hanno ritrovato reperti della casa di quella che era un mercante di profumi. Considerando la grande quantità di ampolle e di anfore grazie ad analisi chimiche, sono risaliti agli ingredienti usati per le essenze. Consultando libri antichi e grazie all’aiuto dei due esperti di antico Egitto Dora Goldsmith e Sean Coughlin, hanno creato un profumo a base di mirra, cardamomo, olio d’oliva e cannella.

Dove si può annusare?

Quello che viene considerato il profumo di Cleopatra è intenso e molto speziato. Verrà custodito nelle sale del National Geographic Museum a Washington DC nella mostra Queens of Egypt. Fino al 15 settembre potrete annusare il profumo della sofisticata e bellissima regina Cleopatra. Ripetiamo che nessuno è certo che il profumo fosse sicuramente quello della regina, ma di certo questa essenza ha il potere di riportarci nell’antico Egitto.

© Riproduzione Riservata