Palermo Chiama Italia al Balcone

Lenzuola bianche ai balconi, flashmob per Falcone e per dire no alla mafia

Il flashmob sulla legalità "Palermo Chiama Italia al Balcone" è stato ideato dalla fondazione Falcone ed ha raccolto l'adesione di decine di artisti e personaggi
"Lenzuola bianche ai balconi", il flashmob per dire no alla mafia

Il 23 maggio, in tutta Italia, si celebra la Giornata della Legalità, data che coincide con l’anniversario della strage di Capaci. Sarà una giornata senza piazze e cortei ma social, televisivo, con i balconi pieni di lenzuoli bianchi. Il tutto per ricordare le vittime delle stragi di Capaci e Via D’Amelio in un flashmob intitolato “”Lenzuola bianche ai balconi”. Un evento per dire no alla mafia.

Il flashmob per la legalità

L’evento è stato ideato dalla fondazione Falcone ed ha raccolto l’adesione di decine di artisti e personaggi. Renzo Arbore, Lino Banfi, Elena Sofia Ricci, Marco D’Amore, Carlo Conti, Ficarra e Picone, i Sansoni, i The Jackal, Luca Argentero, Cristiana Capotondi e altri. Non solo: parteciperanno al flashmob esponenti dell’antimafia, i segretari generali di Cisl e Cgil Furlan e Landini e tanti altri.

Il 23 maggio quindi ci saranno lenzuoli appesi come accadde, dopo le stragi del 1992, quando i cittadini riempirono di bianco Palermo per gridare no alla mafia. Tutti affacciati alle 18 per ricordare Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli agenti di scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina.

L’impegno di oggi sull’esempio di Falcone e Borsellino

Quest’anno, oltre che a loro, la giornata, intitolata “Il Coraggio di Ogni Giorno”, è dedicata all’impegno di tutti i cittadini. Persone che in questi mesi di emergenza del Paese, con impegno e sacrificio, hanno operato per il bene della collettività. Medici, infermieri, cassiere dei supermercati, operai, esponenti delle forze dell’ordine che hanno continuato a lavorare per il Paese. “In questa drammatica emergenza – ha spiegato la professoressa Maria Falcone, presidente della Fondazione Falcone – si è scelto di celebrare il coraggio degli italiani che si sono messi al servizio dell’Italia in uno dei momenti più drammatici della sua storia recente. Donne e uomini che hanno reso straordinario il loro ordinario impegno mostrando un’etica del dovere che richiama uno dei più grandi insegnamenti che ci hanno lasciato Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”.

I canali social della Fondazione Falcone e la pagina Facebook Palermo Chiama Italia, costruita per l’evento, racconteranno in diretta la giornata. 

© Riproduzione Riservata
Commenti