La lettura migliora il nostro benessere psico-fisico

Leggere rende più concentrati, più attenti, più predisposti all’interazione, a impegnarsi nel sociale e anche più attivi fisicamente; in altre parole, migliora il benessere psico-fisico. Un articolo pubblicato dal blog inglese Sheer Balance approfondisce questo discorso e riflette sui benefici che la lettura arreca alla nostra persona...
Un articolo dal blog “Sheer Balance” riflette sui benefici della lettura per il nostro fisico e la nostra mente

MILANO – Leggere rende più concentrati, più attenti, più predisposti all’interazione, a impegnarsi nel sociale e anche più attivi fisicamente; in altre parole, migliora il benessere psico-fisico. Un articolo pubblicato dal blog inglese Sheer Balance approfondisce questo discorso e riflette sui benefici che la lettura arreca alla nostra persona, a tutti i livelli della nostra vita. Un sondaggio condotto dall’editore indipendente Jenkins Group, a cui l’articolo fa riferimento, ha rivelato infatti che oltre il 30% dei diplomati dopo la scuola superiore non legge più nemmeno un libro in tutta la sua vita e che il 42% dei laureati non legge alcun libro dopo il college. L’indagine ha anche evidenziato che l’80% delle famiglie americane non ha acquistato né letto un libro nell’anno in cui la ricerca veniva condotta. Certamente questi dati non possono essere sottovalutati, anche perché ci sono valide ragioni per dedicarsi alla lettura di un libro. L’articolo ne riporta alcune.

MIGLIORA L’EMPATIA E LE DOTI COMUNICATIVE – Leggere aumenta la capacità di entrare in empatia con gli altri: una serie di studi citati nel blog ha dimostrato che leggere narrativa aumenta la capacità di comprendere le situazioni sociali più in profondità e facilita la socializzazione anche tra persone molto diverse caratterialmente. Migliora la scrittura e le doti comunicative, due competenze fondamentali nel mondo del lavoro: una delle competenze che i datori di lavoro hanno recentemente lamentato come carente tra i nuovi assunti è proprio la loro capacità di comunicare proficuamente per iscritto. Senza assurgere a livelli shakespeariani, scrivere bene e comunicare in modo efficace sono sicuramente abilità essenziali. E c’è solo un modo per migliorarle: leggere.

BENEFICI SULLA MEMORIA E SULL’IMPEGNO NELLA SOCIETA’
– La lettura aumenta la memoria e la concentrazione: un articolo tratto da “The Oprah Magazine” riporta i pareri di alcuni scienziati che hanno studiato gli effetti della lettura sul cervello. Paragonandola a altri media come la televisione, questa attività coinvolge molto l’attività cerebrale, poiché implica che diverse aree del cervello lavorino insieme per decodificare le informazioni. In altra parole, la lettura è uno dei più efficaci esercizi per la mente. Farlo regolarmente migliora la concentrazione, l’apprendimento, la capacità di conservare le informazioni. Aumenta inoltre il coinvolgimento nell’educazione civile, culturale e fisica: l’agenzia National Endowement for the Arts ha condotto una ricerca sullo stato della letteratura americana, considerando vari modi in cui leggere incide sulla vita. Lo studio ha dimostrato che i lettori “letterati” sono molto più propensi a votare, partecipare a eventi culturali, impegnarsi in attività  di volontariato e anche più predisposti a fare esercizio fisico

UN’ATTIVITÀ UTILE E RILASSANTE
– L’articolo si conclude invitando gli scettici a scegliere un libro qualsiasi e provare quanto possa essere rilassante l’esperienza della lettura. Al contrario di Internet, che propone pubblicità, stimoli e distrazioni che richiedono solo brevi momenti di attenzione, la lettura coinvolge la nostra concentrazione in un modo completamente differente: richiede uno sforzo contemplativo che può aiutare a raggiungere una comprensione più intima di noi stessi e del mondo intorno a noi. Esiste un modo migliore per trascorrere una buona serata?

27 marzo 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti