Sei qui: Home » Società » Che cos’è la famiglia? Quando si può definire tale?
Definizione di Famiglia

Che cos’è la famiglia? Quando si può definire tale?

Cosa si intende per "Famiglia"? Quali sono le nuove tipologie oggi? Dopo le frasi choc di un politico italiano, definiamo questo concetto.

Dopo le dichiarazioni di un noto politico Italiano, anche il concetto di “famiglia” diventa il fulcro di un acceso dibattito. Quando si può definire “famiglia”? I figli sono un deterrente? E se non si hanno figli, si è comunque una famiglia? Riportiamo qui alcuni spunti di riflessione dal diritto alla letteratura.

Definizione 

Riprendiamo da Treccani la definizione di “famiglia” 

In senso ampio, comunità umana, diversamente caratterizzata nelle varie situazioni storiche e geografiche, ma in genere formata da persone legate fra loro da un rapporto di convivenza, di parentela, di affinità, che costituisce l’elemento fondamentale di ogni società, essendo essa finalizzata, nei suoi processi e nelle sue relazioni, alla perpetuazione della specie mediante la riproduzione (con sign. simile, il termine è spesso esteso anche al mondo animale: una f. di foche, di rondini, ecc.). Sotto l’aspetto antropologico e sociologico, la famiglia si definisce come gruppo sociale caratterizzato dalla residenza comune, dalla cooperazione economica, e dalla riproduzione.

La cosa interessante è che Treccani elenca e spiega tutte le diverse tipologie di “famiglia”, riconosciute così anche legalmente.

 

Diverse tipologie 

Leggendo sulla pagina Treccani, compresi i suoi approfondimenti storici, antropologici e sociologici, riusciamo ad estrapolare diverse definizioni e tipologie di famiglia. Soprattutto perchè vengono prese in considerazioni tutte le variabili sociali, culturali e religiose. Inoltre, è giusto ricordare che grazie alle battaglie per i diritti, matrimoni e adozioni per le coppie omosessuali, il concetto di “Famiglia” si sta metaforicamente “colorando di tante sfaccettature”.

Di sicuro, quando parliamo di “famiglia” nel senso più generale, ci riferiamo alla definizione di “famiglia nucleare”. Di seguito riportata. 

  • famiglia  nucleare (o elementare), quella costituita dal solo nucleo fondamentale, ossia padre, madre e figli, o anche soltanto marito e moglie; Questo ci fa mettere in grandissima discussione l’affermazione agghiacciante del noto politico italiano. Che sia per questioni legislative o per “definizione”, la famiglia può essere considerata tale anche senza figli. 
    Sui nostri profili social abbiamo fatto un sondaggio ed è emerso che il 94% delle persone (più di 4.000 voti), crede che anche senza figli una coppia può essere chiamata “famiglia”. 

Dati ISTAT

Riportiamo qui anche lo studio e i risultati ISTAT sulle famiglia italiane. Da quello che leggiamo, deduciamo che negli studi statistici, il concetto di famiglia è molto ampio e comprende davvero tutte le tipologie. 

“Nel biennio 2018-2019 il numero di famiglie in Italia, stabile rispetto al biennio precedente, è 25 milioni e 700 mila
La tendenza alla semplificazione delle strutture familiari che ha interessato l’Italia negli ultimi decenni è confermata: all’aumento del numero di famiglie, cresciuto di oltre 4 milioni nel volgere di vent’anni, corrisponde una progressiva riduzione della dimensione delle stesse per effetto soprattutto dell’aumento delle famiglie unipersonali. 

Il profilo delle famiglie italiane, e i mutamenti che le hanno investite, sono il risultato delle trasformazioni demografiche e sociali che hanno interessato il Paese negli ultimi decenni e riflettono le specificità che contraddistinguono le diverse aree territoriali. […] La gran parte delle famiglie, il 62,8 per cento, è composta da un solo nucleo familiare; si tratta soprattutto di coppie con figli, il 33,0 per cento del totale delle famiglie, che un tempo rappresentavano la tipologia familiare più numerosa e che negli ultimi anni è stata raggiunta e superata dalle famiglie unipersonali. In calo rispetto al biennio precedente anche le coppie senza figli (19,6 per cento del totale delle famiglie nel 2018-2019, rispetto al 20,1 per cento del biennio precedente), mentre una famiglia su dieci è formata da un nucleo monogenitore, prevalentemente di madri sole (8,2 per cento). Le famiglie senza nucleo rappresentano complessivamente il 35,6 per cento delle famiglie e sono costituite per la quasi totalità da persone che vivono da sole, e per il 2,3 per cento da persone conviventi tra cui non sussistono legami di coppia o di tipo genitore-figlio. Le famiglie costituite da due o più nuclei restano una tipologia residuale, stabile al 1,5 per cento del totale delle famiglie.

Libri per approfondire l’argomento

Ovviamente, dopo aver illustrato gli aspetti più ‘formali’, passiamo ai libri e manuali migliore per approfondire questo argomento. 

Tra i libri per bambini abbiamo scelto: Fiabe straordinarie per famiglie non ordinarie.di Elisa Binda(Autore), Mattia Perego(Autore), Leandra La Rosa(Illustratore). Un modo originale per affrontare insieme ai bambini i tanti modi di essere una famiglia. Qui il link per acquistarlo. AncheIl libro delle famiglie speciali.di Thais Vanderheiden,è un ottimo libro per affrontare la tematica familiare con i più piccoli. 

Per quanto riguarda i romanzi, possiamo sicuramente citareSei come sei” di Melania Mazzucco. Un vero gioiello per comprendere non solo le dinamiche delle famiglie più complesse, ma la psicologia dei ragazzi che ci vivono in mezzo. 
Poi, per leggere qualcosa riguardo le  famiglie omosessuali, non possiamo non citareE il cuore salta un battito” di Claudio Rossi Marcelli.

Per delle letture più ‘tecniche’, vi proponiamoLe nuove famiglie di Anna Laura Zanatta  Sociologia della vita famigliare di Caterina Satta, Sveva Magaraggia , Ilenya Camozzi. 

 

© Riproduzione Riservata