Sei qui: Home » Società » Chiudono la libreria per la recita di Natale del figlio

Chiudono la libreria per la recita di Natale del figlio

I genitori non volevano rinunciare alla recita di Natale dei loro bambini, organizzata da una scuola elementare di Vico Equense per Natale. E così Giovanna e Raffaele Starace hanno chiuso la loro libreria al centro della località turistica.

“Chiusi per recita scolastica… Questi giorni non torneranno e noi non possiamo perderli”. E’ questo l’avviso posto sulla vetrina della libreria Ubik Vico Equense di Giovanna Starace (Napoli). I genitori non volevano rinunciare alla recita di Natale dei loro bambini, organizzata da una scuola elementare di Vico Equense per Natale. E così Giovanna e Raffaele Starace hanno chiuso la loro libreria al centro della località turistica, la prima della penisola sorrentina, rinunciando per qualche ora ad un periodo favorevole per gli acquisti della loro attività.

Libreria chiusa per recita di Natale del figlio

La foto dell’avviso posto in vetrina è stata pubblicata dalla libreria Ubik ed è diventato subito virale sui social, generando diversi consensi tra gli utenti “Era un’occasione troppo importante per essere sovrastata dagli impegni di lavoro. Per entrambi era essenziale esserci” ha raccontato la coppia. E pazienza se c’è un costo da pagare, rispetto alla gioia dei figli di vederli tra il pubblico di genitori e nonni. Non è la prima volta che accade: lo avevano già fatto due anni fa. 

 

Un esempio da imitare

“Oggi pomeriggio siamo chiusi! Per recita scolastica dei nostri bimbi belli! O è Natale tutti i giorni o non è natale mai!” Si legge all’interno del post su Facebook, diventato virale. La recita di Natale dei propri figli rappresenta uno dei momenti per un genitore da non dare per scontati perché non tornano più. Esserci per i propri figli anche in occasioni del genere è una di quelle magie che lascia il segno. Sono molti i genitori che si trovano in difficoltà per lo stesso motivo e che si perdono momenti importanti dei propri figli perché il lavoro chiama.

Così la loro scelta di Giovanna e Raffaele Starace è diventata di esempio da imitare anche da altri geniori. Altri commercianti hanno infatti fatto lo stesso da Nord a Sud, come nel caso di Elena Cusinato, 28 anni, parrucchiera di professione, che ha deciso di abbassare le saracinesche del suo Salone il tempo necessario per andare allo spettacolo di Natale della figlia Celeste insieme al compagno Enrico. Perché a Natale certi momenti non toenano più.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento