Francia nuovamente nel caos

Attentato a Nizza. Camion travolge la folla, 84 morti e oltre 100 feriti

Un'altra strage in Francia. Un camion si è scaraventato contro la folla a Nizza durante le celebrazioni per il 14 luglio. 84 morti e la prefettura parla di attentato

MILANO – Un altro attentato ha colpito la Francia. Un camion ha percorso la pomenade Des Anglais, il lungomare di Nizza, a tutta la velocità, investendo e sparando alle persone che stavano celebrando la Festa Nazionale del 14 luglio. Le autorità parlano di almeno 60 morti e oltre cento feriti. Vediamo nel dettaglio ciò che è successo.

.

UN’ALTRA STRAGE – Ieri sera un camion ha travolto la folla sul lungomare, una folla di centinaia di persone intente a celebrare la Festa Nazionale del 14 luglio. Il numero dei morti è in continuo aumento e per ora il conteggio è arrivato a più di 80. Secondo le testimonianze dei presenti il camion ha percorso il lungomare a 70 k/h per circa 2 km investendo più persone possibili. Dal camion sono partiti anche colpi d’arma da fuoco che hanno colpito le persone che si trovavano in spiaggia. All’inizio sembrava trattarsi di un incidente, ma con il passare del tempo sembra sempre più che si tratti di un attentato. La polizia ha ucciso il conducente, ma altri suoi complici potrebbero essere in fuga. Sul camion, invece, sono state ritrovate numerose armi. Molti bambini tra le vittime. Seguono aggiornamenti.

.

L’AUTISTA E LE REAZIONI – La polizia è cauta nel diffondere nell’identità dell’autista ucciso dalla polizia. Poche le notizie che trapelano dagli inquirenti. Un documento di identità di un franco-tunisino, 31enne, residente a Nizza, è stato trovato all’interno del camion utilizzato per la strage. Intanto i sostenitori dell’Isis esultano. Papa Francesco è solidale con le vittime e tutto il popolo francese e condanna “nel modo più assoluto ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo e ogni attacco contro la pace”.

.

STATO DI EMERGENZA –  Un attacco di cui non si può negare il carattere terroristico”, ha affermato il presidente francese Francois Hollande che ha prolungato di tre mesi lo stato di emergenza. La Farnesina sta ancora stabilendo se tra le vittime e i feriti, ci sia anche qualcuno dei tanti italiani che in questo periodo vivono in Costa Azzurra.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti