AVEVA 74 ANNI

Addio a Ray Tomlinson, l’inventore delle email

Il programmatore statunitense aveva inventato l'email nel 1971

MILANO – E’ scomparso  il programmatore statunitense Ray Tomlinson, tra le sue idee, passate poi alla storia, ci fu la “chiocciola”, segno universale degli indirizzi di posta elettronica. Uno strumento che, nonostante la nascita continua di strumenti per comunicare, rimane importantissimo, soprattutto in ambito lavorativo.

.

LA VITA – Tomlinson era considerato una leggenda dell’informatica, perché è stato l’inventore della posta elettronica. Il programmatore informatico americano era stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti, ma i suoi collaboratori lo ricordano come un uomo umile e modesto che non utilizzava nemmeno tanto spesso le e-mail. Laureato al Mit (Massachusetts Institute of Technology) di Boston,Tomlinson scrisse la prima e-mail nel 1971: progettò il programma in segreto, senza comunicarlo ai suoi capi, mentre lavorava ad Arpanet, la rete a disposizione di ricercatori e militari che poi avrebbe dato vita a Internet.

.

L’INVENZIONE – Le prima mail, intese come messaggi di posta elettronica, risalgono agli anni ’60, e le usavano i ricercatori per comunicare coi colleghi che avrebbero usato lo stesso terminale. Nel luglio del 1971 Tomlinson inviò la prima e-mail al computer accanto al suo, scrivendo: “QWERTYIOP”, o qualcosa di simile. Lui stesso non ricorda il contenuto del primo messaggio e in più di un’occasione ha raccontato che trattandosi di un messaggio di prova, probabilmente conteneva soltanto lettere battute a caso.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti