Luoghi da visitare

10 luoghi letterari da visitare questa estate

Per i veri amanti dei libri, una “fuga letteraria” offre la scusa perfetta per prendersi una vacanza e soffermarsi sui luoghi che hanno ispirato i grandi autori
I 10 migliori luoghi letterari dove riposare e prendersi una pausa

MILANO – Leggere un libro in estate è un rituale come prendere il sole, andare a mare e sdraiarsi sulla sabbia, tutte cose necessarie per prendersi una vacanza ed evadere dalla ruotine quotidiana. Per i veri amanti dei libri, una “fuga letteraria” offre la scusa perfetta per prendersi una vacanza e soffermarsi sui luoghi che hanno ispirato i grandi autori. Che si tratti di un giro del luogo che ha ispirato il loro romanzo preferito, un viaggio in un museo letterario o anche un soggiorno in una casa in cui un famoso scrittore ha vissuto una volta, questi luoghi sono capaci di lasciare un segno nel lettore. Ecco i 10 luoghi letterari ideali per chi ama la letteratura britannica secondo TravelWeekly.

 

Il “lake district” di Beatrix Potter

Il “lake district” di Beatrix Potter

Peter Rabbit, Jemina Puddle Duck e  Mrs Tiggy-Winkle devono le loro origini ai robusti ed incontaminati paesaggi del Lake District, dove il loro creatore Beatrix Potter utilizzato per vacanza come un bambino.

Il villaggio di Hawkshead è stata l’ambientazione per le storie di Johnny Townmouse e dello scoiattolo Nutkin, e Potter acquistò la casa colonica del 17 ° secolo “Hill Top” grazie ai proventi derivanti dalle “Avventure del coniglio Peter”. Quest’anno, inoltre, ricorre il 150 ° anniversario della nascita dell’autrice di storie per i bambini, quindi non c’è momento migliore per esplorare uno scenario così maestosoo, facendo tappa presso le attrazioni del “The World of Beatrix Potter Attraction”, l’ex casa di Potter “Hill Top” o la Beatrix Potter gallery a Hawkshead lungo la strada.

 

La Scozia di Robert Louis Stevenson
La Scozia di Robert Louis Stevenson

In un pomeriggio di pioggia nel mese di luglio 1881 Robert Louis Stevenson è seduto con il suo figliastro Lloyd presso la casetta di famiglia che stavano affittando a Braemar, in Scozia. Insieme hanno disegnato una mappa di un’isola, con l’aggiunta da parte di Stevenson di nomi e un percorso per ritrovare un tesoro sepolto. Dopo che Lloyd eccitato ha chiesto di realizzare una storia ambientata sull’isola, Stevenson, obbligato, ha scritto i 15 capitoli del suo leggendario “L’isola del tesoro” nel cottage. I turisti possono stabilirsi nella stessa tradizionale villa in pietra abitata da Stevenson in passato, e leggere la suggestiva storia di bucanieri e del tesoro sepolto.
"Stratford-upon-Avon" di Shakespeare
“Stratford-upon-Avon” di Shakespeare

Quest’anno ricorrono i 400 anni dalla morte di William Shakespeare, una scusa perfetta per gli appassionati del poeta di visitare la sua celebra casa natale, Stratford-upon-Avon.

La graziosa cittadina inglese ospita la celebre a livello internazionale “Royal Shakespeare Company” – in cui gli appassionati di teatro possono ammirare una delle opere di Shakespeare – e cinque case ben conservate, legate a Shakespeare ed alla sua famiglia. Dopo una mattinata in visita presso la casa natale del drammaturgo e la bella casetta di paglia della sua futura sposa, Anne Hathaway, i turisti possono trascorrere un pomeriggio in crociera lungo il fiume Avon, o simulare “Il Mercante di Venezia” con un giro in gondola.

 

Il Canterbury di Geoffrey Chaucer
Il Canterbury di Geoffrey Chaucer

I turisti possono visitare la “Donna di Bath”, Miller e anche Geoffrey Chaucer stesso nella Chiesa di St Margaret a Canterbury, sede dell’eccellente “Canterbury Tales”. Il tour interattivo attraverso il Canterbury di Chaucer permette ai turisti di scoprire i luoghi, i suoni e gli odori d’Inghilterra medievale del poeta, che termina al santuario di San Tommaso Becket.

Canterbury rende piacevole una giornata fuori per le coppie, ma è anche un ottimo modo per portare questo testo difficile nella vita reale per i bambini che lo studiano a scuola, con  diverse attrazioni dedicate alla famiglia nelle vicinanze per renderla un’esperienza per grandi e piccoli.

 

La città delle sorelle Bronte

La città delle sorelle Bronte

Una visita alle brughiere spazzate vie dal vento che collegano la West Yorkshire e la East Lancashire Pennines lascia pochi dubbi sul motivo per cui la regione ha ispirato le sorelle Brontë a scrivere classici come “Cime tempestose”, “Jane Eyre” e “Il segreto della signora in nero”.

Il paese delle sorelle Brontë, come è noto, include il villaggio di Haworth, dove Emily, Charlotte e Anne hanno vissuto; Top Withens, la casa colonica fatiscente e presunta ambientazione di Cime Tempestose; e Thornton, alla periferia di Bradford, dove sono nate le sorelle Brontë.

L’attrazione letteraria più popolare nella zona è il Brontë Parsonage Museum, dove le sorelle vivevano e scrivevano. Il museo è ancora arredato come lo era quando la famiglia viveva lì e comprende il tavolo da pranzo in mogano, che le sorelle usato per sedersi e scrivere e, anche se piuttosto morbosamente, il divano verde dove Emily è morta.
 Gli autori irlandesi di Dublino
Gli autori irlandesi di Dublino

Mentre alcuni luoghi del Regno Unito sono diventati sinonimo di un singolo autore, altre singole città hanno dato luce a diversi autori. Dublino è una città che ha la letteratura nel cuore, essendo stata sede di alcuni degli autori più acclamati del mondo, tra cui James Joyce, Oscar Wilde, Samuel Beckett e George Bernard Shaw, ed è stata premiata per le sue connessioni letterarie tanto da essere stata nominata una città della letteratura dall’Unesco nel 2010.
La città di Bath di Jane Austen
La città di Bath di Jane Austen

Jane Austen ha vissuto a Bath per cinque anni e la città influenzato notevolmente la sua vita ed i suoi romanzi, ambientando li sia “Persuasione” che “L’abbazia di Northanger”.

I fan di Jane Austen dovrebbero iniziare il loro pellegrinaggio dal “Jane Austen Centre”, dove si può scoprire che cosa significherebbe vivere li oggi, e anche rivivere scene dei loro libri visitando i costumi dell’epoca.

I turisti in visita dal 9 al 18 settembre possono prendere parte al Jane Austen Festival.

Inoltre, gli amanti della Austen possono visitare la ex casa della scrittrice, trasformata in quattro appartamenti di lusso che possono essere affittati.

 

La contea di Buckinghamshire di Roald Dahl

La contea di Buckinghamshire di Roald Dahl

Per una giornata in famiglia fuori dalle righe, l’ideale è visitare Buckinghamshire per scoprire la magia della contea in cui Roald Dahl ha vissuto.

Quest’anno ricorre il centenario della sua nascita, e il Museo Roald Dahl e lo Story Centre di Great Missenden ospiterà celebrazioni speciali in occasione del Roald Dahl Day (17 settembre), insieme a specifiche mostre in suo onore. I turisti possono prendere al sentiero dedicato a Roald Dahl, che si muove dal museo alla Gipsy House, passando per la casa di famiglia di Dahl, fino ad arrivare alla Roald Dahl’s Children’s Gallery, che vanta un grande ascensore di vetro.

Le famiglie hanno una seconda ragione per visitare la conea quest’anno: il 2 luglio si tiene l’annuale festival di Roald Dahl a Aylesbury. Il tema di quest’anno è “Il GGG – Il grande gigante gentile”. In questo modo, i bambini potranno ammirare i loro personaggi preferiti dal libro marciare per le strade durante la parata annuale.

 

L’isola di Guernsey di Victor Hugo
L’isola di Guernsey di Victor Hugo

Guernsey ha fornito a Victor Hugo il rifugio di cui aveva così disperatamente bisogno dopo essere stato esiliato dalla Francia, il Belgio e Jersey, e per questo lo ha ottenuto a caro prezzo.

Il poeta e scrittore si innamorò della bellissima isola che è stata la sua casa per più di 15 anni, fonte d’ispirazione per romanzi tra cui “I miserabili” e “I lavoratori del mare”.

Hauteville House, la sua casa ecletticamente decorata sull’isola, offre un affascinante spaccato del mondo dell’autore. I turisti non dovrebbero dimenticarsi di visitare la Crystal Room, la sala di scrittura che si affaccia sulla St Peter Port e sulla sua patria, la Francia. L’isola vanta tre percorsi d’escursionismo a piedi, che farà conoscere ai visitatori alcuni dei luoghi preferiti da Hugo tra cui Victoria Tower, che è inciso con le iniziali dell’autore e della sua amante segreta, l’attrice francese Juliette Drouets.

 

La Londra di Sherlock Holmes
La Londra di Sherlock Holmes

“L’aria di Londra è più dolce della mia presenza”, disse il famoso Sherlock Holmes una volta, e non aveva torto: il detective è una delle figure letterarie più rappresentative di Londra. La capitale svolge un ruolo fondamentale nei famosi libri di Sir Arthur Conan Doyle, e anche oggi per la rivisitazione delle storie sotto forma di serie della BBC Sherlock e per l’adattamento cinematografico di Hollywood interpretato da Robert Downey Jr.

Gli appassionati del celebre investigatore possono prendere un berretto alla Sherlock Holmes e visitare Baker Street, l’indirizzo della residenza londinese di Sherlock, dove saranno accolti da una statua in bronzo del famoso detective alla stazione della metropolitana di Marylebone. La casa immaginaria di Holmes e del suo amico Watson al 221b viene replicata al Museo di Sherlock Holmes, che ha creato famoso studio di Holmes come descritto nei suoi libri.

Altri luoghi che richiamano il mondo di Holmes sono il pub Sherlock Holmes in Charing Cross, presente ne “L’avventura del nobile scapolo”, e il ristorante preferito di Holmes, 2Simpson’s-in-the-Strand”.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti